Indice del forum

AREA DEMOCRATICA

BLOG: http://www.areademocratica.blogspot.com/

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

SERVIZIO CIVILE: VDA
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> POLITICHE SOCIALI
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Lun Lug 04, 2011 11:41 pm    Oggetto:  SERVIZIO CIVILE: VDA
Descrizione:
Rispondi citando

(ANSA) Data: 04/07/2011 12:36 ha scritto:
SERVIZIO CIVILE: VDA; FONTANA (PD), SERVONO PIU' POSTI
(ANSA) - AOSTA, 4 LUG -
Sono circa 110 i ragazzi e le ragazze con eta' compresa tra i 16 ed i 18 anni che hanno presentato la domanda per svolgere il servizio civile regionale sperimentale 'Due mesi in positivo', a fronte di 29 posti disponibili. Il dato e' reso noto da Carmela Fontana, capogruppo del Pd, che ha presentato un'interpellanza consiliare per sollecitare la Giunta regionale a prevedere, per il prossimo bando, un maggior numero di posti.

''Visto l'alto numero delle domande di partecipazione pervenute e l'importanza dell'esperienza del servizio civile che, avvicinando i giovani all'impegno concreto nell'ambito delle attivita' sociali e culturali, favorisce la formazione di una cultura della solidarieta' - commenta Carmela Fontana - e' opportuno non deludere i giovani''. Il servizio sperimentale e' stato istituito dalla Giunta regionale che ha stanziato 30.000 euro; i giovani hanno un'indennita' di 433 euro al mese e sono impegnati in attività di animazione, di assistenza ai musei, in iniziative di carattere culturale e in servizi rivolti alla prima infanzia. (ANSA).


Credo che se volessimo guardarci attorno senza imprecare, mentre prendiamo visione dei denari buttati al vento dalla VdA per iniziative a dir poco balzane, sarebbe opportuno essere uniti nel condannare questa Giunta sorda e cieca per la scarsità delle iniziative sociali. Facciamo sentire la nostra voce, la nostra indignazione e denunciamo l'inettitudine di questa giunta nei confronti dei nostri giovani che continuano ad essere dimenticati ed esclusi dal circuito lavorativo.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Lun Lug 04, 2011 11:41 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mer Set 21, 2011 2:41 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Partito Democratico Valle d’Aosta 15 settembre 2011 ha scritto:

Una delegazione del PD Valle d’Aosta
alla Marcia per la pace Perugia-Assisi
Un gruppo di iscritti e simpatizzanti parteciperà,
domenica 25 settembre, alla 50° edizione della Marcia


Una delegazione di iscritti e simpatizzanti del Partito Democratico della Valle d’Aosta parteciperà, domenica prossima 25 settembre, alla 50° edizione della Marcia Perugia-Assisi per la pace e la fratellanza dei popoli.

Sottolinea il segretario regionale Raimondo Donzel: “in questo momento storico in cui le guerre e i conflitti aumentano anziché diminuire, e si moltiplicano episodi di violenza sociale nel nostro paese e anche in Valle d’Aosta (come la rissa durante la festa dei coscritti di Montjovet), è importante partecipare e sostenere tutte le iniziative che diffondano le pratiche della pace, della convivenza tra i popoli e della non violenza”.




Partito Democratico Valle d’Aosta
Corso Battaglione Aosta 13/A 11100 Aosta
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Lun Giu 18, 2012 11:43 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

14 giugno 2012
Passaggio di consegne tra cooperative
Pro.Ges e Leone Rosso: interpellanza PD VdA

Molte ambiguità dietro la fuga repentina della cooperativa emiliana, che con il suo arrivo in Valle aveva destabilizzato il sistema cooperativo regionale.
Donzel: “non si tratta di una procedura normale”


Emerge all’attenzione dell’opinione pubblica il problema del passaggio di consegne tra la cooperativa Pro.Ges e la cooperativa Leone Rosso, ma non si tratta di una procedure normale.
Molte sono le ambiguità dietro la fuga repentina della cooperativa emiliana che con il suo arrivo in Valle aveva destabilizzato il sistema cooperativo regionale. Per questo il segretario
regionale del PD Valle d’Aosta Raimondo Donzel ha depositato venerdì 8 giugno scorso la seguente interpellanza, che sarà discussa la prossima settimana in Consiglio regionale.


PRESO ATTO del positivo accordo tra l’Assessorato alla sanità, salute e politiche sociali e le OO.SS. avente per oggetto: Linee guida inerenti alla procedura di accreditamento del servizio di assistenza domiciliare da sperimentare nel Comune di Aosta;

CONSTATATO che nell’Accordo era previsto che “le OO.SS. debbano essere interpellate nei successivi passaggi di pertinenza del Comune, nell’interesse di tutti i soggetti che il progetto contempla”;

RILEVATO che la Cooperativa Sociale Pro.Ges trasferisce il ramo d’azienda alla Cooperativa Sociale Leone Rosso di Aosta dal 1° luglio 2012;

CONSTATATO che tale trasferimento avviene in un periodo di “proroga” particolarmente lunga del contratto di appalto scaduto a dicembre 2011;

il sottoscritto Consigliere regionale

INTERPELLA

l’Assessore competente per sapere se intenda chiarire se le procedure messe in atto dal Comune di Aosta e dalla Cooperativa sociale Pro.Ges di Parma rispondano allo spirito e ai contenuti dell’Accordo con le OO.SS. citato in premessa.


Partito Democratico Valle d’Aosta
Corso Battaglione Aosta 13/A 11100 Aosta
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mar Lug 17, 2012 3:46 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La Stampa 14.07.2012 ha scritto:
AOSTA. TENSIONE ALLA RIUNIONE SUL PASSAGGIO DEI SERVIZI ANZIANI ALLA LEONE ROSSO
Sorbara-Ferrero, rissa sfiorata
[A. MAN.]

«Se le persone fossero altre, non avresti fiatato», ha accusato Marco Sorbara. «Pensa ai tuoi intrallazzi» ha replicato Giuliana Ferrero. Giovedì, i due sono quasi venuti alle mani, separati a fatica dai colleghi. Il dibattito della Commissione Servizi alla persona del Comune di Aosta, che ha discusso con sindacati e azienda del passaggio dei servizi agli anziani e asili nido dalla cooperativa ProGes di Parma all’aostana Leone Rosso, è stato acceso. Dopo sono scoccate scintille: Sorbara, assessore ai Servizi sociali, ha accusato Ferrero di avere interessi personali nella vicenda; Ferrero, consigliere del Pd e assessore ai Servizi sociali fino al 2010 ha replicato accusando l’assessore unionista di voler favorire compagni di partito.

Nella riunione, il direttore della ProGes Giancarlo Anghinolfi ha spiegato che «il passaggio è un meccanismo all’ordine del giorno» che ProGes fa per rafforzarsi e non per «abbandonare la Valle a causa di presunte difficoltà». Sui dubbi dei sindacati per il passaggio a una coop come Leone Rosso, nata da poco più di sei mesi, Anghinolfi ha sostenuto: «Dovete vedere Leone Rosso con le caratteristiche che avrà domani, con l’intelligenza, il know-how e il personale che avrà dopo la cessione. Sarà una delle cooperative più grandi in Valle».

I sindacati hanno risposto perplessi: «La cessione delle attività perché qualcuno acquisisca i requisiti per un appalto è una scelta politica curiosa» ha detto Ramira Bizzotto (Uil). Jean-Pierre Guichardaz (Cgil) ha segnalato che «i lavoratori vorrebbero capire chi diavolo sarà la controparte». «Sentenze del Tar hanno previsto che in caso di cessione di ramo d’azienda ci debba essere una verifica dei requisiti speciali della gara d’appalto - ha detto Carmela Macheda (Cgil) -. Se questa darà esito negativo, chi gestirà i servizi fino alla scadenza dell’appalto?». Annamaria Tambini, dirigente comunale, ha spiegato che «l’interlocutore per il Comune rimarrà ProGes, che dovrà garantire i servizi fino a dicembre 2012».


AostaSera.it ha scritto:


"C'è un'incoraggiante inversione di tendenza in Valle d'Aosta: mentre alcuni giovani si arrabattano tra disoccupazione e precariato, ci sono altri che sanno dimostrare delle doti imprenditoriali eccezionali". Iris Morandi ha usato l'arma del sarcasmo, commentando in consiglio comunale la cessione del ramo d'azienda per i servizi sociali su nido e anziani del Capoluogo. La gestione, dopo le dovute consultazioni con i sindacati, dovrebbe passare dalla cooperativa Proges di Parma alla valligiana Leone Rosso, amministrata da Cesare Marques. A muovere le dure critiche della consigliera dell'Alpe, che ha definito l'operazione "una vergognosa commistione tra affari e politica", è stato il fatto che Marques è iscritto a una sezione dell'Union Valdôtaine, la "Pont de Pierre", che annovera tra le sue fila anche il sindaco Bruno Giordano e i consiglieri Cristina Galassi e Luca Merighi.

Non è tutto, tra questi figurano anche Stefano Radin e Simone Bertucco che assieme a Marques gestiscono la Cittadella dei Giovani, circostanza che fa sbottare Morandi: "Altro che fuga di cervelli, qui in Valle si sono concentrati tutti al Ponte di Pietra". "Leone Rosso Nero", ha ribattezzato allora Michele Monteleone, che ha voluto porre l'accento sulle competenze della neonata azienda: "finora questa si è occupata solo di un appalto per le pulizie, bisognerebbe chiedersi serenamente se ci siano le garanzie per una gestione corretta dei servizi sociali". "Anche quando è stato assegnato l'appalto della Cittadella non c'erano le competenze necessarie - rincara Morandi - ma si saranno detti che se è andata bene una volta, andrà bene anche questa".

La minoranza, perciò, ha chiesto di sospendere ogni iniziativa riguardo alla cessione e la convocazione della commissione competente, alla presenza dei dirigenti della Proges. "Bisogna ricordare – afferma Monteleone – che l'azienda emiliana lavorava da sei mesi in proroga, perchè si stava rivedendo le procedure per l'affidamento dei servizi sociali, quando ad un tratto ha preso questa decisione di passare la mano, facendo di fatto cadere un rapporto fiduciario".



Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mar Lug 17, 2012 6:34 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

AostaSera.it 11/07/2012 ha scritto:
Consiglio regionale
Cessione Proges a Leone Rosso, Donzel: "La preoccupazione cresce"
Aosta - Il segretario del Pd, riprendendo la lettera inviata dalla Proges ai sindacati, nella quale sono contenute
le motivazioni del trasferimento del ramo d'azienda, ha chiesto a Lanièce se la Regione intendesse attivarsi per verificare i rischi dell'operazione

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

I rappresentanti della Proges

Questo l'antefatto:
"La Proges lascia Aosta perché troppo distante dalla sede centrale di Parma? Ma come, se l'azienda ha servizi in tutta Europa?" Raimondo Donzel del Pd torna sulla questione della cessione del ramo d'azienda dalla Proges alla Leone Rosso, al momento in stand by.

Il segretario del Partito democratico riprendendo la lettera inviata dalla Proges ai sindacati nella quale sono contenute le motivazioni del trasferimento del ramo d'azienda, ha chiesto a Lanièce se la Regione intendesse attivarsi per verificare i rischi di tale operazione. "A parole vengono garantiti tutti i posti di lavoro - ha detto Donzel - però un cambiamento comporta sempre delle possibile modifiche. La preoccupazione sulla questione cresce."

Nella replica l'Assessore alla sanità, salute e politiche sociali, Albert Lanièce, ha spiegato che: "E' compito del Comune di Aosta monitorare i processi di svolgimento delle attività previste dal capitolato d'oneri. Allo stesso ente è chiesto di rilevare eventuali inefficienze e prendere gli opportuni provvedimenti. L'Amministrazione regionale non ha motivo di ritenere che tale monitoraggio non sia stato svolto correttamente e che le attività di assistenza domiciliare e in struttura si siano svolte nei termini pattuiti dal contratto. Tutto il mondo delle organizzazioni è impegnato in un'operazione simile e un cambiamento in questa direzione di una realtà importante del privato sociale non potrà che avere nel medio termine delle ricadute positive sui costi complessivi dei servizi alla persona finanziati con denaro pubblico."

Per Donzel però l'Assessore e la Regione sulla questione fanno gli "scaricabarile. A noi non interessano le ipotesi: abbiamo chiesto riscontri su eventuali disfunzioni. Si parla di servizi alla persona, in particolare di anziani e asili nido, e non si tratta di un investimento di poco conto perché riguarda milioni di euro. Bisogna fare le verifiche per accertare le eventuali anomalie denunciate dalla stessa Pro.Ges."

di Redazione Aostasera


_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mar Lug 17, 2012 6:44 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Donzel: “molte ambiguità dietro la fuga repentina della coop emiliana che aveva destabilizzato il sistema regionale”
Passaggio tra Pro.Ges e Leone Rosso: tutto regolare?
Posted on 2nd luglio 2012 in Regione

Emerge all’attenzione dell’opinione pubblica, grazie ad un’interpellanza presentata dal segretario regionale del PD VdA Raimondo Donzel, il problema del passaggio del ramo d’azienda tra la cooperativa Pro.Ges e la cooperativa Leone Rosso, nel settore dei servizi sociali. “Non si tratta di una procedure normale – sottolinea Donzel -. Molte sono le ambiguità dietro la fuga repentina della cooperativa emiliana che con il suo arrivo in Valle aveva destabilizzato il sistema cooperativo regionale”. Per questo il segretario regionale del PD Valle d’Aosta ha chiesto chiarimenti sulla vicenda in Consiglio regionale, in particolare sul rispetto o meno dell’accordo tra sindacati e Regione circa la procedura di accreditamento del servizio di assistenza domiciliare da sperimentare nel Comune di Aosta. “Nell’Accordo – ricorda Donzel – era previsto che le organizzazioni sindacali dovessero essere interpellate nei successivi passaggi di pertinenza del Comune, come appunto il trasferimento del ramo d’azienda tra la Cooperativa Sociale Pro.Ges e la Cooperativa Sociale Leone Rosso di Aosta dal 1° luglio 2012, dopo un periodo di “proroga” particolarmente lunga del contratto di appalto scaduto a dicembre 2011”. I passaggi sono stati rispettati? Tutto è avvenuto secondo le regole? Sembrerebbe di no, così come sembra palese il tentativo di voler mettere le mani su un settore, quello dei servizi alla persona, che impiega centinaia di lavoratori e muove importanti finanziamenti.


_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> POLITICHE SOCIALI Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





AREA DEMOCRATICA topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008