Indice del forum

AREA DEMOCRATICA

BLOG: http://www.areademocratica.blogspot.com/

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Mondo scolastico valdostano
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> ISTRUZIONE
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mar Nov 27, 2012 2:43 pm    Oggetto:  Mondo scolastico valdostano
Descrizione:
Rispondi citando

(ANSA) Data: 27/11/2012 09:50 ha scritto:
UV: L.VIERIN, MOVIMENTO MAI COSI' LONTANO DA COMUNITA'
(ANSA) - AOSTA, 27 NOV -
''L'Union valdotaine non e' mai stata, dal 2006 ad oggi, cosi' lontana dalla sua comunita'''. E' quanto sottolinea l'assessore regionale all'istruzione e cultura, Laurent Vierin, sottolineando che ''questo deve fare seriamente riflettere sull'esigenza di tornare a parlare alla gente, di saper nuovamente ascoltare, con umilta',le istanze dei valdostani e di ritrovare soprattutto i valori di liberta', di dialogo, di democrazia e di apertura, che il nostro movimento sembra aver dimenticato, ritornando ad essere quella grande famiglia, spesso evocata''.

L'occasione per la ''riflessione-sfogo'' dell'assessore e' arrivata dopo la riunione di ieri del Comite' federal dell'Uv in cui si e' analizzato il voto referendario sul trattamento dei rifiuti. ''Al di la' di altre analisi - aggiunge Vierin - in questi giorni, all'interno dell'Union Valdotaine, al fine di individuare le cause che hanno portato a questo esito elettorale, e' iniziato un processo di caccia alle streghe nei confronti del sottoscritto e di altri. Mi si indica tra i colpevoli di questa sconfitta''. Poi prosegue: ''Ma uno degli aspetti piu' gravi e piu' dolorosi di questa vicenda e' l'accusa che mi e' stata rivolta di non aver saputo 'controllare' o normalizzare il mondo scolastico. E' gravissimo e fa veramente male prendere atto che nel mio movimento, nato dalla lotta di resistenza anti-fascista e di liberazione, fondato su ideali di liberta', e nei vertici dell'Amministrazione regionale e della nostra piu' alta Istituzione, ci sia qualcuno che esterna queste considerazioni e che auspica ora provvedimenti''.

''Ritengo, tra l'altro, che piuttosto di costituirsi degli alibi di comodo - prosegue - bisognerebbe avere l'umilta' di saper ammettere i propri errori e correggere la via. In merito all'esito del referendum, l'Union Valdotaine dovrebbe trarre alcuni preziosi insegnamenti e non sottovalutare questo forte segnale. La considerazione che va fatta e' che i vertici del Mouvement hanno sicuramente commesso una sottovalutazione della sensibilita' dell'elettorato chiedendo ai valdostani di disertare le urne. Una decisione tra l'altro, fatto molto grave, calata dall'alto e assunta senza convocare il Conseil Federal dove le sezioni e la base unionista avrebbero potuto discutere di questa importante decisione''. (ANSA).



(ANSA) Data: 27/11/2012 09:58 ha scritto:
L.Vierin, Uv mai cosi' lontana comunita'''Gravissime accuse contro di me dopo voto referendum''
(ANSA) - AOSTA, 27 NOV -
''L'Union valdotaine non e' mai stata, dal 2006 a oggi, cosi' lontana dalla sua comunita'''. E' quanto sottolinea l'assessore regionale all'istruzione e cultura, Laurent Vierin. L'occasione per la ''riflessione-sfogo'' dell'assessore e' arrivata dopo la riunione del Comite' federal dell'Uv in cui si e' analizzato il voto referendario sul trattamento dei rifiuti. ''Mi si indica tra i colpevoli della sconfitta - aggiunge - per non aver saputo 'controllare' il mondo scolastico. E' gravissimo''.


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Mar Nov 27, 2012 2:43 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mar Nov 27, 2012 3:19 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

(ANSA) Data: 27/11/2012 12:23 ha scritto:
REFERENDUM: DONZEL (PD), INACCETTABILE CONTROLLO SCUOLA
(V.'UV: L.VIERIN, MOVIMENTO MAI COSI' LONTANO...' DELLE 9.50)
(ANSA) - AOSTA, 27 NOV -
''Nella difficile gestione della sconfitta elettorale sul referendum da parte dell'Union Valdotaine, anziche' emergere una critica sull'operato dell'assessore all'Ambiente e della Giunta si discetta sulle responsabilita' circa la presunta necessita' di 'controllare e sedare la protesta nelle scuole'. E' inaccettabile anche solo l'idea che un movimento politico possa contravvenire al principio costituzionale della liberta' di insegnamento''. E' quanto scrive, in una nota, il segretario regionale del Pd Raimondo Donzel riferendosi agli esiti della riunione del Comite' federal dell'Union valdotaine sull'esito del referendum.

''Piu' che di ragionamenti politici - aggiunge - siamo di fronte agli sfoghi di un regime in declino. Vogliamo assoluta garanzia, in vista delle prossime elezioni, che nessuna pressione sia esercitata dal parte dell'Amministrazione regionale sulle scuole valdostane e sulla liberta' di insegnamento. Piuttosto vanno assolutamente condannate e respinte le indebite pressioni che sono state svolte dall'Assessorato alla Sanita' sui medici valdostani''.

Sulla questione e' intervenuta anche la Flc Cgil esprimendo ''stupore e dissenso per le esternazioni attribuite dagli organi di stampa al Presidente della Regione che, fin dalla scorsa settimana, accusa gli insegnanti e il mondo della scuola di aver parlato di democrazia nella scuola e di avere per questo contribuito all'esito della consultazione referendaria''. Inoltre il sindacato ''giudica corretto l'operato dell'assessore Laurent Vierin che ha rivendicato come suo ruolo, non quello di censore o di poliziotto, ma quello di garante del pluralismo e dell'esercizio della democrazia'' e ''richiama le forze politiche e la societa' civile a respingere con forza qualsiasi eventuale tentavo di repressione''. (ANSA).



Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mar Nov 27, 2012 3:32 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

AostaSera.it 27/11/2012 ha scritto:
Il Pd sulla querelle interna all'Uv: "Siamo di fronte agli sfoghi di un regime in declino"
Aosta - “Inaccettabile anche solo l’idea che un movimento politico possa contravvenire al principio costituzionale della libertà di insegnamento".
Il Pd interviene sulle accuse lanciate dai vertici dell'Uv all'Assessore Laurent Viérin.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Raimondo Donzel

“Inaccettabile anche solo l’idea che un movimento politico possa contravvenire al principio costituzionale della libertà di insegnamento". Cosi in una nota il Partito democratico interviene sulle accuse lanciate dai vertici dell'Uv all'Assessore Laurent Viérin, ieri sera in seno al Comité Fédéral. "Nella difficile gestione della sconfitta elettorale sul referendum da parte dell’Union Valdôtaine, - scrive Raimondo Donzel del Pd - anziché emergere una critica sull’operato dell’Assessore all’Ambiente e della Giunta che sono venuti meno all’esigenza di un confronto scientifico richiesto da associazioni e cittadini, si discetta sulle responsabilità circa la presunta necessità di “controllare e sedare la protesta nelle scuole”.

Per il Donzel "siamo di fronte agli sfoghi di un regime in declino. Vogliamo assoluta garanzia, in vista delle prossime elezioni, che nessuna pressione sia esercitata dal parte dell’Amministrazione regionale sulle scuole valdostane e sulla libertà di insegnamento."
di Redazione Aostasera



_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mar Nov 27, 2012 4:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

(ANSA) Data: 27/11/2012 12:59 ha scritto:
REFERENDUM: ROLLANDIN, MAI PARLATO DI CONTROLLO SU SCUOLA
(V.'UV: L.VIERIN, MOVIMENTO MAI COSI' LONTANO...' DELLE 9.50)
(ANSA) - AOSTA, 27 NOV -
''E' stato strumentalizzato l'aspetto relativo alle mie osservazioni su episodi avvenuti nel mondo della scuola dove alcuni insegnanti hanno fatto propaganda attiva per il Si' al referendum, portando nelle classi immagini scioccanti di bambini malati che hanno avuto un impatto pesante. Questo non lo trovo corretto, in quest'ambito ci vuole attenzione verso un 'materiale' fragile come sono i ragazzi, il dovere degli insegnanti e' di essere obiettivi. Ma non ho mai parlato di controllo sulla scuola''. Lo ha dichiarato all'ANSA il presidente della Regione Valle d'Aosta, Augusto Rollandin, in merito alle polemiche sorte dopo la riunione di ieri del Comite' federal dell'Union valdotaine per esaminare il voto referendario.

''In merito a quanto riportato dai giornali - ha aggiunto - preciso che, a differenza di altri, io ho parlato all'interno dell'Union valdotaine. In particolare ho detto che sicuramente c'e' stato qualcuno tra gli eletti che e' andato a votare in contraddizione con la campagna portata avanti dal movimento. Il riferimento e' chiaro. Alcuni tra i presenti di ieri non hanno smentito questa circostanza. Ora il tentativo e' di distogliere l'attenzione dal problema politico e di trasferirlo sulla scuola su cui e' assurdo anche solo pensare che io abbia potuto chiedere che venissero fatte ingerenze''. (ANSA).



(ANSA) Data: 27/11/2012 13:11 ha scritto:
Rollandin, mai parlato controllo scuola ''Denunciato propaganda scorretta di alcuni insegnanti''
(ANSA) - AOSTA, 27 NOV -
''E' stato strumentalizzato l'aspetto relativo alle mie osservazioni su episodi avvenuti nel mondo della scuola dove alcuni insegnanti hanno fatto propaganda attiva per il Si' al referendum, portando nelle classi immagini scioccanti di bambini malati che hanno avuto un impatto pesante. Questo non lo trovo corretto. Ma non ho mai parlato di controllo sulla scuola''. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Valle d'Aosta, Augusto Rollandin, in merito alle polemiche post-referendum.


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
I Vari Politburò
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mar Nov 27, 2012 5:48 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

(ANSA) Data: 27/11/2012 13:30 ha scritto:
REFERENDUM: RINI, A SCUOLA INSEGNAMENTO E NON PROPAGANDA
(V.'UV: L.VIERIN, MOVIMENTO MAI COSI' LONTANO...' DELLE 9.50)
(ANSA) - AOSTA, 27 NOV -
''Non solo chiedo ma pretendo che la scuola sia libera, sottolineo libera. Ma chiedo che si faccia educazione e non propaganda politica. Non si possono usare i bambini e i ragazzi per scopi elettorali di qualsiasi tipo''. Lo sottolinea, in una nota, il presidente del Consiglio regionale della Valle d'Aosta, Emily Rini, facendo riferimento alle polemiche sorte dopo la riunione di ieri del Comite' federal dell'Union valdotaine sull'esito del voto referendario.

''E' un principio fondamentale di democrazia - ha aggiunto - sul quale non ci possono essere deroghe. La cosa piu' grave e' che si voglia far passare che qualcuno vuole 'controllare' o limitare l'espressione nelle scuole: al contrario, la mia osservazione andava nella direzione esattamente opposta, ovvero era a garanzia della neutralita' e dell'imparzialita' dell'educazione dei nostri figli e, quindi, volta ad assicurare la massima liberta' d'espressione nelle Istituzioni''.

Riguardo ai contrasti in seno al 'mouvement', Emily Rini aggiunge: ''E' con grande dispiacere che leggo la 'riflessione-sfogo' dell'Assessore Laurent Vierin. Sfogo nel quale si travisano artatamente i concetti espressi da quelli che chiama i vertici dell'Amministrazione regionale e della nostra piu' alta Istituzione. E' grave che deformi il dovuto confronto all'interno del nostro movimento, liquidandolo come un 'processo di caccia alle streghe'. Nessuna caccia alle streghe, ma un chiarimento si'. Questo era dovuto''.

''Per dialogare - conclude - bisogna essere in due. Io di dialoghi ne ho visti pochi, di monologhi sui giornali tanti. Ieri mi sono permessa di fare due puntualizzazioni: la prima e' che, come gruppo degli eletti, ci vediamo tutti i lunedi'. In tutte le occasioni si e' parlato di pirogassificatore. Nessuno ha mai espresso perplessita' sia riguardo alla scelta dell'impianto sia riguardo alla scelta del non voto''. (ANSA).


A proposito di Politburo...e di quei tempi eroici. dove difendevano la Patria dall'aggressore nazista. Le donne russe parteciparono in tutti i ruoli: infermiere, addette all'artiglieria contraerea (ruolo che potrebbe sembrare non di prima linea, ma ugualmente pericoloso), tiratrici scelte, spie, combattenti partigiane, carriste, equipaggi nelle navi, piloti di aerei da bombardamento e da caccia. Ovviamente non mancarono nella fanteria. Le donne pilota sono state senza dubbio le più famose.

Marina Raskova (vedi foto), pioniera dell'aviazione russa, ottenne da Stalin il permesso di organizzare le prime unità femminili da combattimento. La Raskova, che aveva una valida preparazione tecnica ma pochi collaboratori altrettanto esperti, si sforzò di trovare donne che avessero già esperienza di volo: qualcuna ce n'era grazie al Komsomol, organizzazione giovanile del partito, che fra le tante attività aveva insegnato il pilotaggio a molti giovani sovietici. Nacquero così le famose Streghe della Notte, unità di disturbo che volavano su piccoli biplani PO-2. Si trattava di aerei di legno il cui ruolo era stato quello di addestratori.

Anche noi qui in Valle
abbiamo le nostre donne che difendono la petit patrie. Emily Rinivichenko (anche qui vedi foto) si sta rivelando un'eroina mica male in difesa di quel presidente regionale che la volle a tutti costi come Presidente del Consiglio. Un pò meno a Luciano Caveri, Andrea Rosset, Gabriele Maquignaz e guarda caso...a Laurent Viérin


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Le due eroine
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Ven Dic 28, 2012 11:44 am    Oggetto:  ecco la risposta dell'flc
Descrizione:
Rispondi citando

molto bella la risposta di Katya Foletto nell'ultimo numero del bollettino.
Infine sull’ultima vicenda che ha portato alle dimissioni dell’Assessore è indubbio che si tratta di uno scontro tutto politico che ha usato la scuola come campo di battaglia ed è altrettanto evidente che probabilmente a nessuna delle parti interessa molto la scuola né la libertà degli insegnanti (se non magari per “normalizzarla” con appositi contratti ad hoc, sui quali quasi tutti sono d’accordo).
Non ci pare insomma che il bilancio possa essere definito positivo: pochi interventi di qualità, attacchi frontali al sindacato e fastidio per le proteste degli insegnanti, molti annunci e poche realizzazioni, molta visibilità personale, ma ci sembra poca sostanza e anche poco interesse per la scuola.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> ISTRUZIONE Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





AREA DEMOCRATICA topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008