Indice del forum

AREA DEMOCRATICA

BLOG: http://www.areademocratica.blogspot.com/

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Eluana Englaro
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> DIRITTI E PARI OPPORTUNITA'
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Lun Feb 09, 2009 4:03 pm    Oggetto:  Eluana Englaro
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
Eluana che può generare un figlio, il padre
che vuole liberarsi di una “scomodità”: è
ignobile l'abiezione immorale del Caimano


di Andrea Falqui


Con il tentato varo di un decreto legge volto ad impedire che a quel che resta di Eluana Englaro sia finalmente data pace, Silvio Berlusconi ha realizzato in poche ore un raro capolavoro di sintesi. Si tratta infatti dell'involontaria summa politica e umana di un percorso che da quindici anni si snoda sulla pelle della nazione e, da ieri, anche su quella di una donna da diciassette anni in stato vegetativo e della sua famiglia, che ha chiesto e ottenuto dalla magistratura del proprio paese che a quello stato, in ottemperanza all'espressa volontà di Eluana, si ponesse fine.

Partiamo dall'aspetto più politico. Se si eccettuano i recenti interventi da minaccioso avvocaticchio del ministro Sacconi, la maggioranza che fa capo a Berlusconi non ha, nonostante i diversi anni di dominio parlamentare, mai affrontato il problema del testamento biologico: era più impegnata a difendere il padrone dai suoi innumerevoli guai giudiziari, a garantire alle di lui aziende salute e prosperità, e infine era bloccata dai veti vaticani e dal fatto che pure al suo interno su questi temi non vi è alcuna opinione realmente condivisa.

Tuttavia il 6 febbraio 2009, mentre Eluana inizia il suo percorso verso la fine che il padre ha chiesto e ottenuto per lei, il III governo Berlusconi si sveglia, prende atto di una lettera inviata dalla Presidenza della Repubblica che l'invita, pena la mancata controfirma presidenziale, a non decretare su una materia ormai regolata da una sentenza non più impugnabile della corte di cassazione e decreta ugualmente. E cosa decreta? Per decreto legge Berlusconi e i suoi ministri, tutti e all'unanimità, stabiliscono che l'idratazione e la nutrizione coatte cui Eluana Englaro è sottoposta non sono accanimento su un corpo in stato vegetativo, no: sono “terapia contro la sofferenza”. Quindi non possono e non devono essere interrotte, come invece stabilito dalla sentenza della corte di cassazione e da tutte le altre corti di giustizia italiane che sono state chiamate a esprimersi sul caso. A Berlusconi o non importa quanto gli scrive il Quirinale, o forse è proprio il contrario: come ha osato Napolitano porre un limite preventivo alla sua azione?

Quando poi arriva la conferma rammaricata del Quirinale che, come annunciato, non ci sarà la controfirma sul decreto, la reazione del “liberale” Berlusconi è quella abituale: che si convochi subito il Parlamento e si faccia, in tre giorni, la legge che vuole lui. Inoltre, visto che il potere di controfirma è una prerogativa costituzionale del Quirinale, e dato che Berlusconi non accetta che possa esservi alcun vaglio alle proprie decisioni, annuncia che la costituzione dovrà essere cambiata per permettergli di decretare ciò che vuole e come vuole. Dopo il rifiuto della controfirma da parte di Napolitano, inizia comunque subito l'approvazione a tappe forzate di una legge ad hoc con l'approvazione fulminea, in un consiglio dei ministri convocato all'uopo, di un disegno di legge analogo al decreto legge bocciato dal Quirinale, inviato subito al Parlamento e su cui non si esclude neppure il voto di fiducia. E' la legge che gli ha chiesto - che ha preteso - la chiesa cattolica, dopo che suoi esponenti, ovviamente senza nessuna conseguenza, hanno invitato a non rispettare le sentenze dei giudici sul caso Englaro. Quindi ecco Berlusconi nella sua più smagliante caratura di uomo di staterello bananiero: esiste solo il volere del governo - che lui fa coincidere, a ragione, con il proprio - il parere del Quirinale è carta straccia, lo è la Costituzione a cui si rifà, di contrappesi istituzionali meglio neppure parlare - lui rappresenta la sola istituzione legittima e che la costituzione si adegui quindi in fretta a questa evidenza- è pure carta straccia la separazione dei poteri e comunque, come ha dimostrato in quindici anni di politica, il suo volere è al di sopra di qualsiasi grado di giudizio o sentenza. Infine non solo è possibile, ma pure inderogabile e senza discussioni fare diventare legge dello Stato - che quindi varrà per tutti, credenti e non, con sanzione per chi non la rispetta - quanto affermano i vescovi e i cardinali amici di santa romana chiesa in materia di vita, morte e relative terapie mediche.

Non è finita: poi arriva il vero Berlusconi. Qui non è più l'uomo di governo che parla, è l'uomo e basta, e nel parlare dimostra com'è intimamente: di una miseria desolante, tanto ignorante quanto tracotante, bugiardo fino all'estrema cialtroneria, privo del benché minimo senso del limite e della decenza. L'eclisse morale totale Berlusconiana si dispiega infatti subito dopo il consiglio dei ministri che ha varato il “decreto Englaro”, e lo fa nell'abituale incontinenza verbale: una serie di affermazioni che però suonano oscene e incredibili persino dette da costui, che pure in quindici anni ci ha abituato a ascoltare e ad assistere a qualsiasi cosa, e in qualsiasi sede. Silvio Berlusconi afferma, da Presidente del Consiglio in conferenza stampa, che Eluana Englaro “in via ipotetica potrebbe generare figli”. Cioè: per Berlusconi Eluana in stato vegetativo, Eluana inerte collegata da diciassette anni ai tubi che l'alimentano, ebbene: Eluana è una possibile incubatrice, basterebbe che qualcuno la fecondasse. Berlusconi non si rende neppure conto che consuma uno stupro verbale sul corpo inerte di una donna in coma irreversibile da quasi due decenni, ma d'altronde gli stupri sono inevitabili, no? Non è finita neppure qui, che pure ce ne sarebbe d'avanzo per scappare in preda ad incontenibili conati di vomito. Berlusconi afferma che il padre di Eluana, Beppino, in realtà non si occupa della figlia, se ne disinteressa, fanno tutto le suore. Beppino Englaro, quell'uomo minuto, civile e testardo che è diventato un eroe civile forse pure suo malgrado, che da diciassette anni cocciutamente chiede al suo paese che le volontà della figlia siano eseguite nel più assoluto rispetto della legge, che non è scappato in un altro paese a far morire Eluana, che tutti vediamo stravolto da questo calvario devastante, quest'uomo secondo Berlusconi si disinteressa della figlia, vuole liberarsi - letteralmente - da “una scomodità”, appunto Eluana. Il vomito non basta più, no: nessuno riuscirebbe a produrre una quantità di succhi gastrici sufficiente.

Ora, si può immaginare che, come accade da quindici anni, la potente macchina della propaganda si sia già messa puntualmente in moto per cercare di convincerci che Beppino Englaro è un mostro assassino, magari pure un po' tocco perché si è ostinato a chiedere pubblicamente che la figlia venisse lasciata andare, mentre se l'avesse fatto più silenziosamente, come fanno molti altri che si trovano a vivere analoghe tragedie, nessuno se ne sarebbe curato. La macchina della propaganda clerical-berlusconiana ci ripeterà che Napolitano è complice dell'assassinio - ma d'altronde è un ex comunista - e ci sarà stato il solo tentativo del pio Berlusconi, tra una palpata a una soubrette e una telefonata a Saccà, per tentare di fermare i medici boia, autorizzati dai perfidi giudici. Infine cercheranno di convincerci che le affermazioni degne di un farneticante film splatter fatte dal primo ministro in conferenza stampa erano solo la schietta, brutale verità che tutti dovrebbero riconoscere, possibilmente ringraziando.

Ora, però, questo spettacolo osceno oltre ogni limite domanda a tutti di interrogarsi, a prescindere da età, livello culturale, posizione politica o condizione sociale. Chiunque abbia un minimo di umanità è in grado di provare a mettersi nei panni di Beppino Englaro. E, quale che sia la risposta che dà all'inevitabile domanda sul “cosa avrei fatto se fossi stato al suo posto”, deve ora rispondere anche ad un'altra: se vuole continuare a che il suo paese sia diretto dalla truculenta e violenta desolazione umana che oggi nessuno, ma proprio nessuno, potrà dire di non aver visto o capito e che si abbatte ora sulla famiglia Englaro, rea di aver chiesto - e ottenuto - che nessuno potesse decidere al suo posto sulla fine di Eluana. Deve essere chiaro a tutti che nell'Italia medioevale di Silvio Berlusconi scegliere se e come vivere, e quindi se e come morire, è un diritto confiscato dallo Stato e consegnato al cardinale Ruini e ai suoi simpatici adepti.


_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Lun Feb 09, 2009 4:03 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mar Feb 10, 2009 11:08 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Portatelo via

Questo Forum si occupa di Eluana Englaro in maniera molto soft perché ha troppo rispetto per i misteri del dolore, della vita e della morte. Ma non possiamo non occuparci, ancora una volta, di un governo indecente e di un premier fuori controllo che, dopo la bocciatura del suo demenziale decreto incostituzionale e vergognoso, ha sostenuto che Eluana sta benissimo, tanto che potrebbe persino avere figli.

In attesa che ci racconti una barzelletta sui malati terminali in coma vegetativo, sulla scia di quelle sull’Olocausto e sulle ragazze stuprate, sarebbe il caso che qualcuno provvedesse a un Tso (trattamento sanitario obbligatorio). In un paese perlomeno decente, in casi come questo arrivano due infermieri e portano via il soggetto in ambulanza, per sottoporlo ad accurati accertamenti. Quanto poi a quel che è accaduto in queste ultime ore tra il Quirinale e Palazzo Chigi, prepariamoci a leggere le “indiscrezioni” dei “retroscenisti” che faranno apparire il capo del governo come eroe di chissà quale resistenza. Io preferisco guardare al risultato finale. Berlusconi ha ottenuto ciò che voleva: dimostrare al Vaticano di aver fatto tutto il possibile per compiacere le gerarchie ecclesiastiche (si spera non tutte) e i loro seguaci più ottusi.

Napolitano ha ottenuto ciò che voleva: Ha dimostrato che ha avuto il coraggio di rimandare indietro una legge vergogna, altrettanto incostituzionale quanto il lodo Alfano o la schedatura ai bambini rom o l’aggravante razziale per gli immigrati clandestini. Purtroppo, se c’era qualche speranza che il Quirinale bocciasse anche la legge-porcata sulle intercettazioni o la controriforma della giustizia varata ieri dal Consiglio dei ministri o il nuovo pacchetto sicurezza che legalizza le ronde padane e impone ai medici di denunciare i malati clandestini, quella possibilità non c'è stata. Un intero esercito di pompieri si è scatenato per spegnere i fuochi di questo “scontro fra Napolitano e Berlusconi” e per riportare la pace tra i due palazzi. A Berlusconi, a lui, di Eluana, non frega nulla. A lui interessa distruggere la Giustizia.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Mer Feb 11, 2009 3:37 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Proprio sul decreto sicurezza...
ma il diritto alla salute e alla vita che tanto invocano per l'Englaro, non vale per il Mohamed de noutra vallee???
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mer Feb 11, 2009 5:03 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il miracolo di Eluana che ha beffato Berlusconi? Mica tanto!
Tv: ascolti, Gf9 fa record e supera speciali su Eluana

Citazione:

(ANSA) - ROMA, 10 FEB - La puntata di ieri sera del Grande Fratello fa il record stagionale e vince gli ascolti battendo gli speciali dedicati alla morte di Eluana. Il reality su Canale 5 ha avuto infatti il 31.78% di share pari a 7 milioni 920mila spettatori. Su Raiuno l'edizione straordinaria di 'Porta a Porta', su Eluana, ha totalizzato il 17.31% di share con 4 milioni 302 mila telespettatori. Su Retequattro lo speciale di Emilio Fede sullo stesso tema e' stato visto da 1 milione 325 mila spettatori (4.58% share).


Ma cosa ci stiamo ad accapigliare a fare carissimi ?
Ecco qua l'itaglia che non avremmo mai voluto vedere.
Come da tempo si sta scrivendo, non riusciamo più a farci capire.
Ma chi crediamo di rappresentare?

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Armani22







Età: 28
Registrato: 28/10/13 14:06
Messaggi: 1
Armani22 is offline 






MessaggioInviato: Lun Ott 28, 2013 2:17 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

quella possibilità non c'è stata. Un intero esercito di pompieri si è scatenato per spegnere i fuochi di questo “scontro fra Napolitano e Berlusconi” e per riportare la pace tra i due palazzi. A Berlusconi, a lui, di Eluana, non frega nulla. A lui interessa distruggere la Giustizia.
_________________






Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Lun Ott 28, 2013 3:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Armani22 ha scritto:
quella possibilità non c'è stata. Un intero esercito di pompieri si è scatenato per spegnere i fuochi di questo “scontro fra Napolitano e Berlusconi” e per riportare la pace tra i due palazzi. A Berlusconi, a lui, di Eluana, non frega nulla. A lui interessa distruggere la Giustizia.


berlusconi a suo tempo ha dimostrando chiaramente che era un simil-dittatore sotto mentite spoglie. Ha avuto il coraggio di dire che il Presidente della Repubblica era fuori di melone e che bisognava opporsi a tutti i decreti che erano stati firmati per rendere Eluana libera da questa schiavitù..mi ricorda un certo benito mussolini...non so se hai presente..un caro uomo che nel secolo scorso ha portato il nostro paese alla deriva totale e di cui oggi ci fanno pure le raccolte omaggio in edicola...Ci mancano solo le figurine Panini!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> DIRITTI E PARI OPPORTUNITA' Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





AREA DEMOCRATICA topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008