Indice del forum

AREA DEMOCRATICA

BLOG: http://www.areademocratica.blogspot.com/

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Educare al non lavoro
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> POLITICHE GIOVANILI, ATTIVITA' SPORTIVE
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mar Gen 16, 2007 11:44 am    Oggetto:  Educare al non lavoro
Descrizione:
Rispondi citando

Su SPAZIO DEMOCRATICO dove in un topic scrivo - "Cosa chiedo al Governo" - c'è un messaggio che all'interno sviluppa con interessanti collegamenti un articolo di Nicola Cacace tratto dall'Unità. Ho estrapolato da questo, un paragrafo che guarda caso tratta di politiche giovanili. Un messaggio o un consiglio, fate voi. Ma perchè, con la nostra iper, super, sovra-appesantita struttura burocratica di partito, anche a partire dal livello regionale, non ci dimostriamo intelligenti e volenterosi e iniziamo a dare un taglio a queste catene con tanto di palla al piede e iniziamo a discuterne? E' così difficile creare qualche piccolo gruppo di lavoro e dargli spazio? Sarebbe così tanto controproducente riuscire a lavorare come "a un partito di sinistra si comanda"? Vi riporto qui per comodità alcune righe dell'articolo...


Nicola Cacace ha scritto:
[..] "La società della conoscenza aumenta la ricchezza globale ma anche le disuguaglianze di reddito. Con macchine e Software disponibili per tutti i compiti ripetitivi, la domanda di lavoro si polarizza verso gli estremi, in basso coi servizi alla persona e in alto con i creativi, riducendo drasticamente i lavori ripetitivi. I lavori del futuro saranno soprattutto di due tipi, servizi alla persona e creativi più i lavori ripetitivi che costano meno che se fatti a macchina. Ma i creativi non supereranno il 30% del totale con un altro 30% di servizi alla persona svolti soprattutto da immigrati.
Cosa resta ai giovani oggi diplomati al 60%-70%? A quali soluzioni può guardare una sinistra moderna? Risposta non facile. Anzitutto defiscalizzare il costo lavoro ripetitivo. Poi, con l´allungamento della vita e la riduzione del tempo di lavoro, famiglie e scuola dovranno educare i giovani al non lavoro oltre che al lavoro, creando e finanziando spazi crescenti, oltre che per formazione permanente, per attività culturali, solidaristiche, ludiche, politiche. Globalizzazione e società della conoscenza sono realtà ed è la politica a dover dar risposte ai loro effetti negativi. Naturalmente anche con politiche sociali che riducano il divario tra i redditi e ridiano al lavoro, ancorché di bassa qualità, diritti inalienabili, oggi negati."

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Mar Gen 16, 2007 11:44 am    Oggetto: Adv






Torna in cima
carmelo.pace







Età: 51
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Mar Gen 16, 2007 4:20 pm    Oggetto:  Diplomati
Descrizione:
Rispondi citando

Naturalmente anch'io mi sono posto la domanda, tuttavia credo sia questo un problema tipicamente italiano e la mia idea in proposito è ben nota, la ribadisco.
Se si punta all'eccellenza, ad una società meritocratica, i migliori saranno il traino per gli altri.
Se i nostri migliori cervelli trovassero terreno fertile in Italia, si creerebbero nuove occasioni di lavoro legate alle nuove tecnologie, nascerebbero quindi nuove opportunità di lavoro per impiegati e diplomati, ma per 5 anni NON è stata seguita questa politica e queste generazioni si trovano completamente spiazzate rispetto alle nuove sfide della globalizzazione.
Questa criticità può essere scongiurata solo attraverso un'analisi molto
concreta delle potenzialità che sia l'Italia che l'Europa possono mettere in campo in termini di risorse finanziarie, forza lavoro ingegneristica e di ricerca nei settori chimica, fisica, nuovi materiali. Attualmente in Italia, solo l'8\% della richiesta di personale è rappresentato da laureati nei suddetti settori, la quota maggiore, il 39\%, da richiesta di manodopera non specializzata. In altre parole la sfida nella sfida dei prossimi anni sarà rappresentata dalla capacità che le aziende italiane e europee, impegnate nelle nuove tecnologie, avranno di innescare quel circolo virtuoso tra neo laureati e aziende, tale da rompere la dipendenza dall'estero e porsi quindi sul piano molto più redditizio della concorrenza.
La questione dei diplomati almeno in questo settore si risolverebbe da sola.
Sono numerosi i settori in promettente evoluzione tuttavia in Italia vengono ostacolati:
Il settore della nuova edilizia (nuovi materiali, il risparmio energetico, la casa passiva...) l'energia (fonti rinnovabili), le telecomunicazioni (video, voce, dati, infrastrutture), i trasporti (auto a idrogeno, elettriche, metanolo...), lo sviluppo delle infrastrutture nel mediterraneo ( ma per adesso Bush preferisce fare la guerra quindi aspettiamo i suoi comodi), insomma mi sembra che per cominciare di materiale c'è ne sia.

_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Gio Gen 18, 2007 3:56 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando


Qui dovremmo parlare di politiche giovanili, di ricerca nei giovani, di nuove energie, per iniziare a coinvolgerli in argomenti che si avvicinino di più a loro. Ma il problema sono anche i linguaggi della politica, secondo me dovrebbe per esempio cambiare il lessico usato nei documenti, scendere un po' di più sul pianeta terra. Poi c'è il problema che tenere dei ragazzi sotto i 20 anni a una riunione politica è difficile, non si è più abituati al dibbatito e al confronto, ma ai tempi televisivi. Se io dico faccio un iniziativa sui PACS, sul precariato, sulla pace o quello che volete voi la gente viene, se poi gli chiedi un impegno più duraturo è molto più difficile anche perchè inutile negarsela, la politica è anche compromesso e difficoltà e sconfitte e prendere pacche e batoste, non va più bene. Oggi si vuole tutto e subito

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 51
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Gio Gen 18, 2007 4:15 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

esatto i tempi televisivi e i contenuti, occorre che la televisione locale incrementi la spinta verso contenuti che valorizzino i temi legati ai giovani e faccia da cassa di risonanza per gli eventi che man mano si programmeranno.
_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
pasolini








Registrato: 11/01/07 21:32
Messaggi: 141
pasolini is offline 






MessaggioInviato: Mer Gen 31, 2007 2:54 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

C'era una volta la giovane generazione di sinistra. Essa viveva in un mondo dominato dai mass-media, dalla velocità, dal consumismo, dalla globalizzazione, e dilaniato dalle guerre, dalla povertà, dall'ingiustizia, dalle disuguaglianze sociali e dalla mancanza di rispetto nei confronti dell'ambiente. Si sentiva così piccola e indifesa nei confronti di questo mondo così ostile, smarrita e spesso si lasciava affascinare da effimere chimere, incerta com'era del suo futuro. E come non poteva, questa giovane generazione, essere incerta del suo futuro, in un mondo così, dominato dalla logica del profitto, dove il merito cede alla corruzione, dove la modernità, anziché andare a braccetto con l'occupazione, fa rima con la precarietà, dove l'imperativo categorico è "compra e consuma, consuma e compra"?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
arohi







Età: 29
Registrato: 02/09/13 06:28
Messaggi: 2
arohi is offline 






MessaggioInviato: Lun Set 02, 2013 7:05 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Io fortunatamente ho partecipato a quattro eventi e sono stati davvero emozionanti...
Hai ragione a lamentarti della poca visibilità mediatica...ma credo sia stata come al solito una questione di sponsorizzazioni.
Gli atleti, come dici tu erano anche di primo livello(vedi Fabbris e c.), ma a prescindere da questo lo spirito sportivo di questi eventi internazionali è talmente alto che da solo dovrebbe bastare

_________________






Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> POLITICHE GIOVANILI, ATTIVITA' SPORTIVE Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





AREA DEMOCRATICA topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008