Indice del forum

AREA DEMOCRATICA

BLOG: http://www.areademocratica.blogspot.com/

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Riforme:governo eletto dal Consiglio regionale o no?
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4 ... 11, 12, 13  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> SPAZIO DEMOCRATICO
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo

La Giunta regionale deve essere...
a)eletta in blocco dal popolo
87%
 87%  [ 7 ]
b)eletta con elezione diretta dei singoli assessori, voto limitato e Presidenza a turno
0%
 0%  [ 0 ]
c)eletta dal Consiglio su proposta di un Presidente eletto direttamente dal popolo
0%
 0%  [ 0 ]
d)eletta dalla maggioranza del Consiglio, scelta tra due o più coalizioni dal popolo
12%
 12%  [ 1 ]
e)eletta dalla maggioranza del Consiglio, eletto con il metodo proporzionale come oggi
0%
 0%  [ 0 ]
Voti Totali : 8

Autore Messaggio
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Gio Feb 15, 2007 4:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Anch'io come te caro Fulvio sono delusissima anche se non ero d'accordo su tutti e 4 secondo me almeno una risposta bisognava darla.
Per quello che riguarda i DS invece penso che finchè il capitano del vapore sarà una persona senza p.... è indubbio che ognuno correrà per la sua strada e ci saranno persone che votano per i referendum, altre che fanno proposte e altri che contraddicono i vari voti o le varie proposte.
Spero tanto che area democratica possa organizzare un'assemblea proprio su questo tema in modo da poter andare a Congresso con una proposta concreta.
Mi farebbe molto piacere che all'assemblea su tal argomento ci possa essere anche tu che in materia mi sembri molto preparato.
A presto.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Gio Feb 15, 2007 4:30 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Ven Feb 16, 2007 11:24 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando


Caro Fulvio,
il tuo atteggiamento di sfiducia e di scetticismo nei confronti di una politica riformista valdostana e più nel merito di una politica che possa appartenere ad un'idea che si richiami ai valori della sinistra democratica, è da me condivisa. Tuttavia penso che con coerenza, schiettezza e con persone di buona volontà, si possa trovare una soluzione. Certamente non una di quelle che si nascondono dietro al pressapochismo, all'ipocrisia della politica vigente, all'arrivismo italiota che invadendo ogni spazio di credibilità, hanno declassato lo spirito di servizio delle istituzioni. Un desiderio di aria fresca, una rinata passione politica si sta riaffacciando sul territorio, e tra l'altro tu, con la partecipazione su questo forum, con il tuo coinvolgimento, ne sei un esempio tangibile. Quello che mi preme dire in questo momento, viste le molteplici reazioni di persone come noi è che: "non tutto è perduto".

Anche queste brevi, ma significative parole di erika, e di altre giovani e giovani partecipanti a queste area culturale, lasciano presagire appunto che c'è ancora qualcosa da fare. Le radici, le possenti radici dei valori condivisi, della solidarietà, della giustizia sociale, dell'uguaglianza tra le genti, non sono completamente seccate. Anche se a dire la verità, stanno facendo di tutto per estirparne persino gli ultimi polloni. Io sono qui, caro Fulvio, a presidiarne, le ultime nascite che alla base di quell'albero, "stanco", stanno cercando di crescere forti e ridiventare tronco principale. Dunque un piccolo appello al grande Fulvio, altro nostro faro di sapienza, non demoralizzarti, lotta con noi, siamo qui in Area Democratica, che sta cercando spunti di credibilità, sta cercando di non deludere, di non bruciare le aspettative delle giovani generazioni. Aiutiamoci per riprendere un percorso che sia utile agli altri, proprio con quello spirito di servizio che ha da sempre contraddistinto l'agire del nostro partito.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 49
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Ven Feb 16, 2007 11:52 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Certo Giorgio ha ragione, non mollare Fulvio anche io sto cercando di dare il mio contributo organizzando la conferenza sulle energie rinnovabili per la prossima estate.
Abbiamo bisogno anche del tuo aiuto.

Un caro saluto

Carmelo Pace

_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Ven Feb 16, 2007 12:20 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Chi è nella Direzione dei DS ne sapeva qualcosa?????? Immagino sia stata ampiamente discussa. Non è così?

"RIFORMA ELETTORALE: 1A COMMISSIONE PRESENTA NUOVA PROPOSTA DI LEGGE
Tenendo il gruppo Arcobaleno all'oscuro, dal momento che è l'unico movimento a insistere per il referendum, la prima commissione consiliare in questi due mesi ha mandato avanti due discussioni separate: una aperta al pubblico sulle proposte di legge di iniziativa popolare - sulle quali non si è espressa - e una a porte chiuse, su una nuova proposta di legge elettorale che vede d'accordo Union Valdotaine, Stella Alpina, Fédération Autonomiste, Ds e Casa delle Libertà.
Cosa prevede il documento? Il sistema elettorale resta proporzionale con sbarramento a 2 seggi. Introdotta la dichiarazione preventiva delle alleanze. Quella che raggiunge il 50% pù 1 vince ed avrà diritto al premio di maggioranza, raggiungendo così il 60% e 21 seggi. Se nessuno raggiunge la maggioranza, le coalizioni che hanno preso più voti andranno al secondo turno.
Sarà possibile esprimere due preferenze.
Il presidente della giunta sarà eletto dalla coalizione vincente e dovrà proporre all'assemblea i nomi degli assessori e del vice presidente.
Il documento prevede anche la sfiducia costruttiva, ricorrendo alla quale chi ha sfiduciato il presidente deve subito presentare il nominativo del possibile sostituto, e la sfiducia al singolo assessore, il cui sostituto verrà proposto dal presidente.
Resta da definire al quota rosa che attualmente oscilla tra il 15 e il 20 per cento.
Sostanzialmente si tratta si una legge molto diversa da quella voluta dai promotori della riforma con le quattro proposte di legge depositate: il documento discusso dalla commissione infatti accoglie solo una delle richieste."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Fulvio








Registrato: 19/01/07 17:18
Messaggi: 59
Fulvio is offline 






MessaggioInviato: Ven Feb 16, 2007 5:02 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Un sentito ringraziamento a tutti.
Il fatto di partecipare, nel mio piccolo, a questo forum già dovrebbe evidenziare che le mie speranze non sono sicuramente morte e continuerò a discutere e ad appassionarmi con chi ama la politica (nel senso ampio e nobile del termine).
In merito a quanto riportrato da Erika nel post sopra non posso che confermare il mio precedente giudizio.
Assistiamo ad uno scollamento inesorabile tra la base del partito e i suoi dirigenti e tra alcuni di essi in particolare.
A questo punto pare evidente che andremo alle urne per votare i referendum, probabilmente agli inizi di novembre e visto che sulle alleanze preventive pare esseci l'accordo di quasi tutti, voteremo solo tre referendum.
Però, esiste un però.
La legge che tutte le forze poliche in consiglio (con il supporto determinante dei DS) si apprestano a votare compatti può creare dei seri problemi.
Scenario inquietante.
Il Consiglio non si esprime sui referendum e, almeno tre di essi si faranno a novembre (Riccarand ipotizzava il 4) il cui risultato è quasi scontato.... vinceranno i sì.
Nel frattempo l'UV presenta un disegno di legge come quello descritto nel post precedente), diciamo in primavera inoltrata, o magari in autunno facendo in modo che se ne discuta poco e che venga approvato con 32 voti a favore e 3 contrari (Arcobaleno) diaciamo dopo che le proposte referndarie saranno diventate legge.
Ovviamente la legge sull'elezione del Consiglio avanzata dall'UV dovrebbe contenere, un ultimo articlo che recita più o meno così: "sono abrogate tutte le leggi incompatibili con la presente".
Ricapitoliamo: a seguito del referendum entrano in vigore (ipotizziamo dicembre 2007) quattro leggi che prevedono elezione diretta della giunta, alleanze preventive, unica preferenza e quote rosa e successivamente (diciamo fine aprile 2008) entra in vigore una legge che prevede alleanze preventive, due preferenze, elezione del Presidente da parte del Consiglio e quote rosa con la previsione che qualsiasi norma incompatibile con tale ultima legge venga abrogata.
Risultato: le leggi referendarie rimangono in vigore 4 mesi - 4 mesi e mezzo, e poi vengono sostituite da quella in gestione dall'UV e appoggiata da DS, SA, FA e FI.
Con questo escamotage non si darà neppure la possibilità al popolo di poter eventualmente abrogare detta legge.
Infatti, l'articolo 15 dello statuto della VDA come modificato nel 2001, prevede che le leggi che disciplinano le modalità di elezione del Consiglio della Valle, del Presidente della Regione e degli assessori, la presentazione e l'approvazione della mozione motivata di sfiducia nei confronti del Presidente della Regione sono sottoposte a referendum se ne fanno richiesta un tot di persone.
In particolare se questa legge è approvata con i 2/3 dei voti (23 su 35, e in questo caso credo che saranno 30 su 35) si fa luogo ad un referendum (come è avvenuto per la riforma costituzionale della CDL bocciata lo scorso anno dal referendum) soltanto se, entro tre mesi dalla sua pubblicazione, la richiesta (di referendum) è sottoscritta da 1/15 degli aventi diritto al voto per l'elezione del Consiglio della Valle (circa 6-7 mila firme).
Raccogliere così tante firme in 3 mesi è già di per sé una bella impresa, diventa MISSIONE IMPOSSIBILE se la legge è approvata a fine aprile 2008 e ai primi di giugno 2008 si va al voto!!!!!
In questo caso mancherebbe materialmente il tempo non solo per raccogliere le firme ma anche per fare il referendum abrogativo.
Risultato finale: al voto nel 2008 con alleanza preventiva tra UV, SA, FA E FI compatti e con l'arma delle due preferenze per vincere a mani basse, dall'alltra il Galletto, spiazzato e con i DS spaccati.
Ora vi è chiaro il perché del mio sfogo di prima?
Ciao
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 49
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Ven Feb 16, 2007 5:23 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Urge incontrarsi per ragionare sulla cosa...
_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giovanni s.








Registrato: 18/01/07 11:39
Messaggi: 21
giovanni s. is offline 






MessaggioInviato: Dom Feb 18, 2007 12:59 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

In politica, ma anche nella vita, nulla è più inutile che disegnarci il futuro da soli. Soprattutto quando gli elementi di tale film sono poco certi.
1) Le proposte di legge referendarie andranno al voto in aula entro il 18 aprile e vedremo se saranno approvate o meno. Il voto di astensione in Commissione espresso dal sottoscritto e da altri sette commissari esprime solamente la mancanza di elementi sufficienti ad esprimere un giudizio. Se dal lavoro di Commissione (palese!) emergerà, prima di quella data, una legge seria che preveda le allenze preventive, due preferenze e una robusta quota rosa io, personalmente, la voterò senza alcun dubbio. Se ciò non sarà, voterò a favore della legge referendaria sulle coalizioni preventive e di quella sulle quote rosa, contro a quella sulla preferenza unica e a quella sull'elezione diretta del governo regionale.
In ogni caso, la legge approvata dal Consiglio, condivisa o meno, potrà essere sottoposta a referendum confermativo se approvata con 18/23 voti su richiesta di 1500 elettori o di 7 consiglieri regionali, se con 24 o + voti su richiesta di 8000 elettori. I referendum si svolgerebbero nello stesso periodo di quelli di Riccarand, cioé tra il 4 novembre 2007 e il 9 dicembre 2007.
2) La materia è molto complessa e insieme agli uffici legale ed elettorale del Consiglio ogni gruppo sta approfondendo la materia. Occorre evidenziare una cosa. Non è intelligente cercare di mettere a punto un meccanismo che ci consenta di battere l'avversario, ma un meccanismo giusto e democratico. L'esperienza di Berlusconi e della sua brillante legge elettorale qualcosa dovrebbe aver insegnato.
Ritendo che, in questa fase storica, sia essenziale costringere ogni partito ad informare le elettrici e gli elettori sull proprio programma e sulle alleanze che intende stringere per governare. Ciò è possibile con le alleanze preventive. Tuttavia vi sono molti elementi che debbono essere chiariti. Ad esempio io credo che il premio di maggioranza debba scattare al 50% + un voto, nel senso che sia un premio a chi è maggioranza per poter governare tranquillamnete e attuare il suo programma. Altri, come i referendari, pensano che debba scattare al 43%, per fare sì che una minoranza diventi maggioranza. La differenza non è da poco. Si può ad esempio immaginare che l'Uv, che alle ultime elezioni ha raggiunto il 50,12 % dei voti validi con la lista Walser apparentata, coltivi l'idea di andare da sola o con qualche vassallino e potrebbe con facilità portare a casa tutto il piatto! Sull'entità del premio (21 seggi ad esempio pari al 60% dei seggi), se uguale tra primo e secondo turno...
3) I molti nel forum, e fuori, pensano che la preferenza unica risolva il problema del controllo del voto e delle cordate, e quindi incrinando alle fondamenta il potere unionista. Ciò non è vero per tre motivi. Il primo è che la preferenza unica premia i leader conosciuti a scapito delle donne, dei giovani, degli indipendenti e dei candidati del territorio, e ciò vale per l'Uv, ma anche per l'Arcobaleno e per i Ds. Dovreebbe insospettirvi, amici, che il comitato promotore dei referendum sia composto quasi solo da vecchie glorie! Il secondo perché non è possibile né si è mai realizzato un controllo del voto nell'urna; il voto è determinato molto più da altri fattori: il sistema elettorale dei comuni che consente all'Uv di designare almeno 55 du 74 sindaci, che risultano poi veri e propri padroni non controllabili né controllati del loro territorio, dall'esproprioazione del potere del Consiglio regionale da parte della Giunta, in cui l'Uv, che ha il 45% dei seggi detiene il 90% del potere, dalla sottrazione al controllo democratico del Casinò, della Fondazione alberghera, dell'Associazione Forte di Bard, ecc.ecc. Il terzo è che il malcostume della dirigenza unionista lo si batte politicamente, rimanendo profondamente in sintonia con la popolazione, soprattutto quella unionista, che è quella più tradita e più vittima della deriva arrogante e protervia dei propri dirigenti. Con il popolo, come diceva Ho Chi Min, piccolo vietnamita che sconfisse prima i francese e poi gli americani, si può giocare qualunque partita con qualunque regola e si vince. Sempre.
4) Sul risultato dei referendum ho un'opinione lievemente diversa: se sulle alleanze preventive non ho dubbi sul raggiungimento del quorum e sull'esito positivo, e un esito analogo lo prevedo per la preferenza unica e forse anche per le quote rosa, forti dubbi mi restano sull'esito del referendum sull'elezione diretta del governo, che potrebbe registrare un mancato raggiungimento del quorum. Con il rischio che ciò sia da traino all'insuccesso di tutti e quattro. Le elettrici valdostane e gli elettori valdostani non amano esprimersi sulle regole, viste come un problema dei politici: preferiscono il voto concreto per le politiche o le regionali, dove hanno sempre dimostrato di saper scegliere.
Mi permetto di fare a tutte e a tutti un appello: si sta svolgendo il III Corso di politica che offre, a mio parere, interessanti approfondimenti su questo e su altri temi. Perchè l'Area democratica non vi partecipa?

_________________
Giovanni Sandri
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 49
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Dom Feb 18, 2007 4:42 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

è vero bisogna avere tutti gli elementi per giudicare e poi sopratutto capirli, cosa che prevedo difficoltosa, comunque potresti pubblicare o linkare i testi di:

- attuale legge elettorale
- tua proposta di legge
- 4 proposte referendarie

non sono riuscito a trovarli, così provo a farmi una idea più precisa...

_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Lun Feb 19, 2007 9:44 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sia io che Emilio abbiamo seguito il primo corso. Io l'ho trovato molto interessante.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Fulvio








Registrato: 19/01/07 17:18
Messaggi: 59
Fulvio is offline 






MessaggioInviato: Lun Feb 19, 2007 1:12 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Tanto per chiarire.... non mi disegno nessun film, evidenziavo semplicemente un rischio, neanche troppo remoto, di ciò che potrebbe succedere.
In ogni caso, dormo comunque sonni tranquilli.
1) Confermo quanto già detto in precedenza. Molti dei consiglieri della prima commissione permanente non si sono espressi nonostante avessero avuto più di due mesi di tempo e si parlasse di questi referendum da quasi un anno.
Dal tenore delle dichiarazioni di Sandri non mi pare che allo stesso "manchino gli elementi per esprimere un giudizio" tanto che qui lo ha fatto: si alle alleanze preventive e alle quote rosa, no all'elezione diretta della Giunta e alla preferenza unica.
Perché non ribadire questa posizione in commissione con un voto chiaro?

2) Sul referendum della legge elettorale eventualmente approvata dal Consiglio prendo atto che potrebbe avvenire in concomitanza con gli altri tra novembre e dicembre di quest'anno e mi rallegro.
Se peremettete qualche dubbio mi rimane, poiché l'iter delle proposte referendarie è ormai segnato, quello di una ipotetica legge elettorale presentata dalla maggioranza (che preveda alleanze preventive, quote rosa, due preferenze e sfiducia costruttiva) no, perché ancora non è stata presentata.
Più si aspetta e più tardi verrà eventualmente approvata con evidenti difficoltà nel fare il referendum confermativo (8.000 firme non si raccolgono in due settimane).
Personalmente non credo che i referendum siano fatti contro qualcuno, anzi disegnano un quadro istituzionale molto chiaro. Non credo neppure che i pariti facciano sempre e solo l'interesse dei cittadini e gli esempi si sprecherebbero.

3)Sulla preferenza unica rimando ad un prossimo commento, visto l'argomento particolarmente lungo e la fame che ora mi attanaglia.

Saluti
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Fulvio








Registrato: 19/01/07 17:18
Messaggi: 59
Fulvio is offline 






MessaggioInviato: Lun Feb 19, 2007 4:08 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

carmelo.pace ha scritto:
è vero bisogna avere tutti gli elementi per giudicare e poi sopratutto capirli, cosa che prevedo difficoltosa, comunque potresti pubblicare o linkare i testi di:

- attuale legge elettorale
- tua proposta di legge
- 4 proposte referendarie

non sono riuscito a trovarli, così provo a farmi una idea più precisa...


Attuale legge elettorale: Legge Regionale n. 3 del 1993. Per reperirla vai sul sito
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
sulla sinistra trovi "banche dati", entri in quella parte del sito e inserisci numero e data per trovare la legge;
Sia la proposta di Legge dei DS che le proposte di legge referendarie le trovi invece sullo stesso sito
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
nella sezione "iter delle leggi" --- "proposta di legge" e qui trovi: la proposta di legge n. 155 (elezione del consiglio presentata da FI), proposte di legge nn. 138, 139, 140 e 141 (i quattro referendum) e la proposta di legge n. 126 (quella presentata dai DS).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
raimondo








Registrato: 04/01/07 11:37
Messaggi: 216
raimondo is offline 






MessaggioInviato: Lun Feb 19, 2007 4:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Io non mi capacito di una cosa... Perché - come emerge da questo forum - il dibattito sulle riforme che noi (pochi disperati) abbiamo chiesto si facesse nel partito dei GV-DS non è mai decollato?
Si portavano in direzione ordini del giorno preconfezionati che parlavano di primarie e di elezioni politiche: mai un dibattito chiaro sulle riforme elettorali.
Io credo che lo stato di incertezza e di confusione abbia giovato in una prima fase ai dirigenti del partito per sostenere ognuno nelle sedi che riteneva opportune le sue ragioni. E quelle degli iscritti venivano ignorate, sottovalutate, non prese in considerazione. Del resto gli organismi del partito non sono stati fatti per pensare ma per obbedire a logiche di potere.
Oggi però la gente per strada vuole chiarezza. L'abbiamo scritto più volte qui. Gli elettori vogliono conoscere qual è la posizione dei DS non quella di Réan o quella di Sandri o quella di Fiou. Se questi signori non riescono a far sintesi a casa loro come pensano di amministrare la casa comune di tutti.
Io ho più volte affermato che almeno la questione dell'alleanze preventive e del bipolarismo doveva diventare il cavallo di battaglia dei DS a livello regionale. Ma ovviamente l'unica cosa chiara (che molto probabilmente sarà legge al di là delle percentuali 43 o 50) non siamo riusciti a sotenerla perché qualcuno in realtà nutre sogni neocentristi o tripolari che nulla hanno a che vedere con la politica dei DS e del futuro partito democratico.
Il fallimento nella gestione del partito è palese e non ha precedenti... I DS non sono protagonisti delle riforme, sono protagonisti di un teatrino che annoia i cittadini (spettatori paganti allibiti).
Rolling Eyes

_________________
«[...] Oggi vi dico, amici, non indugiamo nella valle della disperazione, anche di fronte alle difficoltà dell'oggi e di domani, ho ancora un sogno. [...] Martin Luther King jr. (28 agosto 1963)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Lun Feb 19, 2007 4:46 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

E meno male che la febbre avrebbe dovuto annebbiarti... Penso che Raimondo non potesse descrivere meglio la situazione. Tutti li a dire e negare, a sbandierare quale mozione firmano, quale firma ritirano e a sottolineare che è solo questione di visibilità per le prossime elezioni. Mai visto una politica più spicciola e fatta di inutili personalismi. Complimenti invece a Fulvio che riesce a tirare sempre fuori qualcosa di interessante. Capiamo di più da questo forum che non dalle sedute del Consiglio o dalla lettura del nostro meraviglioso giornale di partito...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 49
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Mar Feb 20, 2007 4:36 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

grazie fulvio
_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Fulvio








Registrato: 19/01/07 17:18
Messaggi: 59
Fulvio is offline 






MessaggioInviato: Mar Feb 20, 2007 5:07 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Torno ora sulla questione preferenza unica e, a tal proposito, allego qui la spiegazione che Parfait Jans fa del meccanismo clientelare e delle tre preferenze. Mi sembra molto chiaro e comprensibile.
La speigazione la trovate nel suo giornale on-line, Le Salasse nel n. 52 dell'aprile 2006 al sito
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
e che provo ad allegare qui (pagina 3 e 4 dal titolo "le clientelisme: un mécanisme pervers").
Non credo che ci sia bisogno di altri commenti.
Ed è anche abbastanza evidente che le due preferenze non risolverebbero comunque il problema limitando semplicemente l'effetto cordata ma non annullandolo

Ciao



le_nouveau_salasse_52.pdf
 Descrizione:

Scaricare
 Nome file:  le_nouveau_salasse_52.pdf
 Dimensione:  74.69 KB
 Scaricato:  185 Volte

Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> SPAZIO DEMOCRATICO Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4 ... 11, 12, 13  Successivo
Pagina 3 di 13

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





AREA DEMOCRATICA topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008