Indice del forum

AREA DEMOCRATICA

BLOG: http://www.areademocratica.blogspot.com/

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Liste regionali per il 14.10
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> SPAZIO DEMOCRATICO
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
paolog







Età: 66
Registrato: 03/01/07 17:55
Messaggi: 196
paolog is offline 






MessaggioInviato: Ven Ago 31, 2007 8:51 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

faustocoppi ha scritto:
Ho letto con attenzione l’articolo che Alessandro Camera ha redatto sulla Stampa per presentarci tutti i dubbi, alcune perplessità che Enrico Bich ha espresso in fatto di possibile candidatura alla segreteria del «partito nuovo». C’è un punto dove mi stupisce ed è là dove stimolato dal giornalista, dice : “Ci sto pensando con molta convinzione. Alcune condizioni si devono realizzare, devo parlarne a livello politico e fare delle valutazioni con i “compagni” di Alé Vallée, ma le sollecitazioni che mi sono arrivate da più direzioni mi stimolano a tentare l’avventura”.

Non tanto, ma un pochino stupisce…in effetti sono le stesse e identiche parole che disse all'appuntamento con l'Associazione per il Partito Democratico voluto dell'arch. Giuseppe Rollandin, giovedì 1 Marzo 2007 h. 18.00 c/o il Bar Villettaz di Aosta via Porte Pretoriane, 4 . C’era lui Bich, Crea, Luca Tonino, Giorgio Bruscia e c’erano Carmelo Pace e Rollandin. Come scrive Giorgio, con un messaggio relazionale sul forum di AD del 2 marzo 2007, erano tutti alla presentazione di APD-VDA. Già allora sollecitato da Giuseppe Rollandin, Bich rispose che doveva parlarne a livello politico e fare delle valutazioni con i “compagni” di Alé Vallée.

Ma chi sono questi compagni così importanti che devono a tutti i costi essere ascoltati sempre e comunque a prescindere? E’ il rispetto alle decisioni interne al movimento o c’ è un possibile altro motivo? Qui, invero, un piccolo dubbio mi sorge spontaneo. E come “faustocoppi” ho iniziato a “ pedalare” a ritroso nei ricordi, e qualcosa ho trovato, mi sono accorto cioè quanto pèsino gli apparentamenti per Enrico Bich (oggi Alé Vallée - Udeur - Unità socialista). Il ricordo corre ad un paio di elezioni fa, tra comunali e regionali, laddove entrato come indipendente nelle liste dei Ds, non ebbe grande fortuna, e fece come fanno in tanti nei Ds, appurato che non c’è “trippa per gatti”, fece il gran rifiuto alla Parisi e Zafettieri e altri ancora e fuori uscì.

E l’altro ricordo va alle elezioni per il rinnovo del Consiglio della Valle d'Aosta svoltesi l'8 giugno 2003: Alé Vallée 3.539 voti e il 4,7%. Dove Giovanni Aloisi, eletto il 6 giugno 2001 nella lista "Autonomisti/Autonomistes" ( in data 29 ottobre 2001 costituitosi nel "Gruppo misto") non riesce a rientrare in Consiglio regionale come Alé Vallée per pochissimo, appunto. Direte voi, ma cosa c’entra tutto questo? Apparentemente nulla, ma visto e sentito che in giro si sta valutando e pubblicizzando la figura e la posizione “Orsoliniana” di Enrico Bich, vorrei ricordare ai più smemorati che siamo alle porte del 2008, altra nuova opportunità di corsa per un seggio regionale.

Nessun appunto per carità alla presentazione di altri candidati, anzi l’agone politico e democratico va incentivato, ma vorrei, dato che ci sono, fare un piccolo appunto al Comitato Promotore del PD. A livello nazionale se non vado errato è sorta una contestazione importante nei confronti sia di Pannella che di Di Pietro escludendoli di fatto dalla corsa alla Segreteria. Il motivo? Non hanno sciolto il partito originario prima di confluire nel PD. E qui con Alé Vallée nessuno ha nulla da dire o da contestare? Io penso che i riferimenti nazionali per Alé Vallée siano quelli di Boselli, De Michelis, Claudio Signorile, che a dire il vero sono lontani anni luce dai principi e dalle posizioni del PD! Dunque sarà accettabile a tutti gli effetti che l’esponente di Alé Vallée sia candidabile a futuro Segretario del Partito Democratico?


Grazie Fausto Coppi, i tuoi appunti sono perfetti, ricordare il passato fà bene al presente.
Cari compagni rammentate.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
AREA DEMOCRATICA
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Ven Ago 31, 2007 8:51 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Lun Set 03, 2007 10:59 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Chi si trovasse per caso a transitare da queste "parti" faccia un piccolo sforzo di pazienza e clicchi su questi link:





...troverà, almeno per noi, che vediamo Raimondo Donzel segretario del PD della Valle d'Aosta, una piacevolissima sorpresa.

Cool Wink

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
paolog







Età: 66
Registrato: 03/01/07 17:55
Messaggi: 196
paolog is offline 






MessaggioInviato: Lun Set 03, 2007 7:31 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Giorgio ci stupisce sempre, Raimondo sempre il primo avanti compagni e amici.
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
AREA DEMOCRATICA
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
faustocoppi








Registrato: 08/01/07 17:44
Messaggi: 201
faustocoppi is offline 






MessaggioInviato: Mar Set 04, 2007 3:47 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

faustocoppi ha scritto:
Ho letto con attenzione l’articolo che Alessandro Camera ha redatto sulla Stampa per presentarci tutti i dubbi, alcune perplessità che Enrico Bich ha espresso in fatto di possibile candidatura alla segreteria del «partito nuovo». C’è un punto dove mi stupisce ed è là dove stimolato dal giornalista, dice : “Ci sto pensando con molta convinzione. Alcune condizioni si devono realizzare, devo parlarne a livello politico e fare delle valutazioni con i “compagni” di Alé Vallée, ma le sollecitazioni che mi sono arrivate da più direzioni mi stimolano a tentare l’avventura”.

Non tanto, ma un pochino stupisce…in effetti sono le stesse e identiche parole che disse all'appuntamento con l'Associazione per il Partito Democratico voluto dell'arch. Giuseppe Rollandin, giovedì 1 Marzo 2007 h. 18.00 c/o il Bar Villettaz di Aosta via Porte Pretoriane, 4 . C’era lui Bich, Crea, Luca Tonino, Giorgio Bruscia e c’erano Carmelo Pace e Rollandin. Come scrive Giorgio, con un messaggio relazionale sul forum di AD del 2 marzo 2007, erano tutti alla presentazione di APD-VDA. Già allora sollecitato da Giuseppe Rollandin, Bich rispose che doveva parlarne a livello politico e fare delle valutazioni con i “compagni” di Alé Vallée.

Ma chi sono questi compagni così importanti che devono a tutti i costi essere ascoltati sempre e comunque a prescindere? E’ il rispetto alle decisioni interne al movimento o c’ è un possibile altro motivo? Qui, invero, un piccolo dubbio mi sorge spontaneo. E come “faustocoppi” ho iniziato a “ pedalare” a ritroso nei ricordi, e qualcosa ho trovato, mi sono accorto cioè quanto pèsino gli apparentamenti per Enrico Bich (oggi Alé Vallée - Udeur - Unità socialista). Il ricordo corre ad un paio di elezioni fa, tra comunali e regionali, laddove entrato come indipendente nelle liste dei Ds, non ebbe grande fortuna, e fece come fanno in tanti nei Ds, appurato che non c’è “trippa per gatti”, fece il gran rifiuto alla Parisi e Zafettieri e altri ancora e fuori uscì.

E l’altro ricordo va alle elezioni per il rinnovo del Consiglio della Valle d'Aosta svoltesi l'8 giugno 2003: Alé Vallée 3.539 voti e il 4,7%. Dove Giovanni Aloisi, eletto il 6 giugno 2001 nella lista "Autonomisti/Autonomistes" ( in data 29 ottobre 2001 costituitosi nel "Gruppo misto") non riesce a rientrare in Consiglio regionale come Alé Vallée per pochissimo, appunto. Direte voi, ma cosa c’entra tutto questo? Apparentemente nulla, ma visto e sentito che in giro si sta valutando e pubblicizzando la figura e la posizione “Orsoliniana” di Enrico Bich, vorrei ricordare ai più smemorati che siamo alle porte del 2008, altra nuova opportunità di corsa per un seggio regionale.

Nessun appunto per carità alla presentazione di altri candidati, anzi l’agone politico e democratico va incentivato, ma vorrei, dato che ci sono, fare un piccolo appunto al Comitato Promotore del PD. A livello nazionale se non vado errato è sorta una contestazione importante nei confronti sia di Pannella che di Di Pietro escludendoli di fatto dalla corsa alla Segreteria. Il motivo? Non hanno sciolto il partito originario prima di confluire nel PD. E qui con Alé Vallée nessuno ha nulla da dire o da contestare? Io penso che i riferimenti nazionali per Alé Vallée siano quelli di Boselli, De Michelis, Claudio Signorile, che a dire il vero sono lontani anni luce dai principi e dalle posizioni del PD! Dunque sarà accettabile a tutti gli effetti che l’esponente di Alé Vallée sia candidabile a futuro Segretario del Partito Democratico?


(ANSA) ha scritto:
(ANSA) - AOSTA, 4 SET - Enrico Bich, consigliere comunale di Aosta nelle fila di Alé Vallee, ha sciolto le riserve ed ha avanzato la sua candidatura alla segreteria regionale del Partito democratico della Valle d'Aosta. Lo ha annunciato in una nota lo stesso Bich, la cui dichiarazione di intenti sarà presentata domani, alle 17, al Caffé Nazionale di Aosta.

"La mia candidatura - spiega Bich - nasce dallo spirito di servizio verso il nuovo soggetto politico e dal sostegno ricevuto da chi nella mia scelta vede un'apertura poiché non è espressione né dei Ds né della Margherita".


Enrico Bich dovrà raccogliere entro il prossimo 12 settembre almeno 250 firme per poter partecipare alle primarie previste il 14 ottobre prossimo. Edoardo Bich (*) è il secondo candidato, dopo Raimondo Donzel di area Ds-Gauche valdotaine, a concorrere per la segreteria del Pd. (ANSA).


(*) BICH EDOARDO
Consigliere du 27 juillet 1988 au 29 juin 1993, termine incarico per fine della legislatura
Lista elettorale: Partito Socialista Italiano
Voti: 1818

Nepotismo
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nepotismo significa favorire i propri parenti a causa della loro relazione familiare invece che a causa della loro abilità. Il termine deriva dalla parola latina nepos, che significa "nipote", e viene generalmente usato in senso poco ossequioso. Ad esempio, se un manager assume o promuove un parente, piuttosto che un estraneo alla famiglia più qualificato, quel manager sarà accusato di nepotismo. Alcuni biologi hanno suggerito che la tendenza al nepotismo è istintiva, una forma di selezione parentale. E a me sembra che qui un Valle d'Aosta, i biologi abbiano molto seguito per siffatta teoria per via della sopravvivenza garantita a molte " famiglie". Naturalmente portata avanti sempre per Spirito di Servizio. Se non vado errato pure l'Ansa è succube di "lapsus freudiani"cioè figli di FREUD SIGMUND...

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

faustocoppi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
faustocoppi








Registrato: 08/01/07 17:44
Messaggi: 201
faustocoppi is offline 






MessaggioInviato: Mar Set 04, 2007 7:02 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

(ANSA) ha scritto:
AOSTA- 04.09.2007

1) 11:52 PD: VDA; ENRICO BICH SI CANDIDA ALLA SEGRETERIA REGIONALE


2) 12:03 PD: VDA; ENRICO BICH SI CANDIDA ALLA ... RETTIFICA

3) 12:11 PD: VDA; ENRICO BICH SI CANDIDA ALLA ... RETTIFICA

4) 12:59 ANSA VALLE D'AOSTA - NOTIZIE DEL GIORNO: ORE 13ANSA) - AOSTA, 4 SET - PD: VDA; ENRICO BICH SI CANDIDA ALLA SEGRETERIA REGIONALE - Enrico Bich, consigliere comunale di Aosta nelle fila di Alé Vallee, ha sciolto le riserve ed ha avanzato la sua candidatura alla segreteria regionale del Partito democratico della Valle d'Aosta. Lo ha annunciato lo stesso Bich, la cui dichiarazione di intenti sarà presentata domani al Caffé Nazionale di Aosta

5) 15:16 DOMANI IN VALLE D'AOSTA- AOSTA - Caffé Nazionale (Piazza Chanoux)
Conferenza stampa del candidato alla segreteria del Partito Democratico, Enrico Bich (17,00);


Oggi mi sono sbizzarrito e ho guardato con attenzione ciò che produce l'ANSA in Valle d'Aosta. Ricordando quanto era già stato detto su un altro Forum, l'Agorà di Aosta Vive, che l'informazione prodotta dall'Ansa in Valle non è regolare, propongo a voi una banale, rilevantissima quanto evidentissima deduzione. Per facilitare ancora di più la visione di un confronto mediaticamente sbilanciato, vi dico che tempo addietro e precisamente il martedì 28 agosto 2007 15.54, il gruppo che sostiene Raimondo Donzel aveva inviato e reiterato un Comunicato Stampa all'Ansa sul fatto che il referente principale, avesse già a quella data, raccolto 250 firme.

Ancora oggi non avendo avuto percezione di una qualsiasi risposta ho fatto questa "difficile" deduzione: Se qualcuno fa parte dell'entourage, gli viene fatta passare la notizia, come potete notare, ben 5 volte (cinque); se non si è del "giro", allora manco un comunicato, a mio parere rilevante, viene presentato. Questo non per polemica spicciola, quanto per riprendere un dialogo con Chiffon Rouge che lamentava appunto su Agorà, quanto oggi ho annotato.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

faustocoppi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mer Set 05, 2007 11:34 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ANSA ha scritto:
DOMANI IN VALLE D'AOSTA (ANSA) -
AOSTA, 3 SET - AVVENIMENTI PREVISTI PER DOMANI, MARTEDI' 4 SETTEMBRE, IN VALLE D'AOSTA:
- MORGEX –


Sede Avis (via del Convento) Il candidato a segretario del Partito democratico della Valle d'Aosta, Raimondo Davide Donzel, presenta la sua dichiarazione d'intenti (20,30). (ANSA). VALLE D'AOSTA


Vorrei anche io aggiungere un piccolo tassello alla "piccola" polemica con la "Fonte informativa". In questo caso è "LA STAMPA". Credo che lo staff di Raimondo Donzel, abbia dovuto anche qui fare rettificare il Comunicato, in quanto pubblicato in modo "troppo laconico". Esso più o meno diceva che la dichiarazione d'intenti di Donzel sarebbe stata presentata in via del Convento. Mi dicono che Morgex non sia una metropoli Laughing, ma credo non vi fosse riportato neanche il luogo dell'incontro in maniera esatta! Eppure l'originale era questo: MORGEX-martedì 4 settembre ore 20.30 presso la sede dell’Avis c/o le vecchie scuole medie in via del Convento. Shocked

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Ven Set 07, 2007 12:13 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

09:24 OGGI IN VALLE D'AOSTA (ANSA) -
AOSTA- AVVENIMENTI PREVISTI PER OGGI, VENERDI' 7 SETTEMBRE, IN VALLE D'AOSTA:
- ISSOGNE -


Auditorium scuole elementari
Il candidato alla segreteria regionale del partito democratico, Raimondo Donzel, presenta la sua dichiarazione di intenti (20.30);

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
raimondo








Registrato: 04/01/07 11:37
Messaggi: 216
raimondo is offline 






MessaggioInviato: Ven Set 07, 2007 4:25 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie Giorgio per il tempismo...

Voglio ricordare a tutti che incontro i compagni e le persone interessate alla Costruzione del Partito democratico non solo per presentare il mio progetto, che grazie agli organi di informazione gode ormai di una certa pubblicità, ma soprattutto per ascoltare l'opinione della gente, capire quali sono i dubbi, quali le critiche, quali le certezze e confrontarmi con tutti.

La politica nuova non può nascere nelle stanze chiuse dei partiti ma in mezzo alla gente, stando a contatto diretto con i problemi, le aspirazioni e i sogni, in particolare di donne giovani e anziani, che spesso sono quelli che pagano a più caro prezzo la crisi economica e sociale e gli insuccessi della politica.

Vi aspetto tutti... Il Partito Democratico non ha bisogno solo di un segretario ma soprattutto del contributo di tanti cittadini che abbiano a cuore l'interesse dei valdostani e della Valle d'Aosta...

_________________
«[...] Oggi vi dico, amici, non indugiamo nella valle della disperazione, anche di fronte alle difficoltà dell'oggi e di domani, ho ancora un sogno. [...] Martin Luther King jr. (28 agosto 1963)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Dom Set 09, 2007 11:06 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ANSA ha scritto:
PD: TONINO (DS), ELETTORI VALUTINO CONTENUTI CANDIDATURE

(ANSA) - AOSTA, 9 SET -
"E' auspicabile che tutti gli elettori che partecipano alla fase costituente del Pd guardino ai contenuti delle candidature evitando di farsi influenzare dalle passate contrapposizioni nei Ds, che spesso erano di tipo personale". Alder Tonino, capogruppo del Consiglio comunale di Aosta, commenta così quanto è emerso dal dibattito di ieri a cui ha partecipato Luciano Violante.

"Come ha bene sottolineato Violante - ha aggiunto Tonino - la cosa da tenere presente è che dopo la fase elettorale di ottobre si dovrà costruire assieme un nuovo partito sapendo che gli avversari sono da un'altra parte e non al nostro interno".

Per il capogruppo Ds la candidatura di Enrico Bich, segretario regionale di Alé Vallee, "va proprio in questa direzione e tende ad escludere in questa delicata fase la riproposizione delle contrapposizioni interne ai Ds che, se alimentate, rischiano di far abortire un partito davvero nuovo". Da parte sua Bich ha ribadito di riconoscersi "con forza e chiarezza nel progetto che fa capo a Walter Veltroni, che vuole costruire un Partito democratico all'insegna del rinnovamento generazionale, che prenda le sue mosse dal basso e sia proiettato verso il futuro".

Per l'elezione del segretario del Pd valdostano al momento sono state presentate due candidature: quelle di Enrico Bich e di Raimondo Donzel, sindacalista della Cgil, che ha già annunciato di sostenere, a livello nazionale, Valter Veltroni. (ANSA).


Generose parole, quelle espresse da A. Tonino, un esponente di “peso” di un partito, quale è quello che rimane ancora dei Ds. Un vero peccato però che tutto il significato del suo pensiero sia un po’ contraddittorio. Contraddittorio già a partire dall’appello che lancia, quando in maniera accorata ci fa sapere, con l’ identica espressione di E. Bich, di guardare ai contenuti, e aggiungendo di suo, di superare le passate contraddizioni interne ai Ds.

Vorrei cortesemente e gentilmente sapere quando mai lui e il suo gruppo riformista, si sia prestato a soprassedere ad una semplice formalità, come l’unità di un partito o si sia adoperato, pur essendo in minoranza nei Ds, a confluire come si conveniva, in una azione comune e coesa per praticare le stesse decisioni espresse da una Direzione di Partito. Anzi ricordo malvolentieri e con imbarazzo che fece di tutto con la sua Area riformista, per invalidare decisioni e a cercare di piegare la volontà di una Direzione che procedeva verso la rottura dell’alleanza con l’UV. A dire il vero il suo attuale punto di vista mi stupisce, visto che come consigliere comunale di maggioranza, è stato contrastato da quell’ E. Bich, da sempre all’opposizione e che richiedeva con forza le dimissioni della giunta comunale sostenuta da A. Tonino.

Ora può andare bene tutto, dimenticare vecchi rancori, va bene soprassedere ai “sottili” accordi raggiunti per governare i Ds-Gv pur non avendone democraticamente il controllo, credere in una accelerata presa di coscienza pro Veltroni, ma di qui a rampognarci perché noi sostenitori di Raimondo Donzel, ostinatamente tendiamo a riproporre le contrapposizioni interne ai Ds, adducendole a motivo d’ aborto di un “partito nuovo”, questo non lo possiamo accettare. Non fosse altro che per puri motivi di coerenza. Ben vengano la candidatura e le dichiarazioni di Bich sul “ rinnovamento generazionale, che prende le mosse dal basso e sia proiettato verso il futuro” e che infine si riconosca con forza e chiarezza nel progetto che fa capo a Walter Veltroni, ma penso che questi temi siano stati da tempo, sviscerati, trattati, argomentati fino all’esaurimento e alla consunzione, proprio qui all’interno di questo Forum di Area Democratica. Non penso che partecipare a qualche discussione in questo sito, sarebbe stata squalificante, credo anzi sarebbe risultato chiarificatore sulle posizioni e sui pensieri di uomini che oggi concorrono alla segreteria del nostro futuro partito. Un Forum, questo, da sempre osteggiato proprio da quella parte politica che ancora oggi tende a dimenticare la nostra lealtà e la costante correttezza con cui ci siamo mossi da sempre all'interno del nostro partito.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mar Set 11, 2007 4:33 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La Stampa ha scritto:
Lo Sdi

-------------------------------------------------------------------------------------
«Il candidato Bich non è coerente
e non rappresenta i socialisti»

-------------------------------------------------------------------------------------

La frattura tra le antiche anime socialiste che ha portato il Psi
ad una diaspora che lo ha travolto è ancora viva.
Una dimostrazione arriva dalle critiche dello Sdi della Valle d’Aosta
alla candidatura di Enrico Bich alla segreteria del Partito democratico.
Le valutazioni negative alla candidatura di Bich sono esplicitate
da Giancarlo Tomaselli, segretario regionale dello Sdi. «In un periodo
di grande confusione politica come quello che attraversa il Paese
- dice Tomaselli - non diventa difficile essere contemporaneamente
rappresentante di Alé Vallée, veltroniano di ferro, socialista, riformista
e candidarsi alla guida del Pd. Certo non è un esempio di coerenza.

Forse Enrico Bich è già in corsa per passare dall’opposizione al
Comune di Aosta alla maggioranza, per condividere tutto quello
cui fino ad ora ha votato contro».

Per Giancarlo Tomaselli «Enrico Bich, tra le tanti doti non ha quella
della coerenza e di sicuro neanche quella di rappresentare il pensiero
e l’unità socialista. E’ vero, non ci sono più i socialisti di una volta,
ma il pensiero e i valori socialisti esistono e possono ancora aggregare».



11 Settembre 2007


Dire che ci avevo azzeccato è dire poco. Il mio precedente post,
voleva essere solo una semplice constatazione di molte stranezze,
ma l'organizzazione dello Sdi ci ha pensato bene e si è voluta defilare
da E. Bich e ha preso giustamente le distanze.
Questo continuo movimento altalenante di alti e bassi,
del vai e vieni, simili ai fenomeni delle alte maree, non ci
dovrebbe sorprendere più di tanto.
C'è già scritto in questo forum che cos'è la coerenza,
chi sono questi personaggi alla Zaffetieri, alla Verduci - non Mimmo -
alla Parisi, di Bich che in pratica hanno solcato il mare
dei Ds in maniera effimera. Hanno ballato solo una stagione
e solo per convenienza personale.
Ora ci risiamo, dunque siamo in attesa di un altro colpo di scena,
praticamente un altro movimento in itinere che porti voti a questi signori...
Insomma così tanto per gradire uno sviluppo di strane
situazioni che sono in movimento......che stanno Evolvendo!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli


Ultima modifica di giorgio il Gio Set 13, 2007 1:08 am, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Mer Set 12, 2007 3:48 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Insomma...torno al momento giusto!...
Con grande amarezza leggo le parole di Alder che vanno in senso veramente opposto a quanto dettomi per mesi.
Peccato...
Ora comunque leggerò con grande attenzione, come consigliatomi, la dichiarazione di intenti del 2 candidato. A livello di forma posso solo notare lo stesso uso dei grassetti e dei paragrafi, ora guardiamo i contenuti...

VI sono mancata vero???? Wink

Da una prima lettura non ho ben capito cosa intende fare Bich sulle Alleanze o meglio come intende muoversi all'interno dell'AAP e del Comune di Aosta. Mi sembra poi non si parli nemmeno della riforma dello Statuto ma ora la leggerò con maggior attenzione e poi dirò la mia...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Gio Set 13, 2007 9:07 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

(ANSA) ha scritto:
18:50 PD: VDA;RAIMONDO DONZEL E ENRICO BICH CANDIDATI A SEGRETERIA

(ANSA) - AOSTA, 12 SET -
Come era stato preannunciato da giorni, saranno Raimondo Donzel (area Ds) e Enrico Bich (segretario regionale di Alé Vallee) a contendersi la segreteria regionale del Partito Democratico in Valle d'Aosta. Le loro due sono le uniche candidature presentate entro la scadenza dei termini (le 18.30 di oggi).

L'Ufficio Tecnico Amministrativo Regionale (Utar) si è ora riservato 48 ore di tempo per valutare le candidature stesse. All'Utar compete: la valutazione della regolarità delle domande di candidatura a segretario regionale del Pd e di candidatura nelle liste per le Assemblee costituenti nazionale e regionale; decidere, sulla base dei regolamenti, l'ammissibilità delle candidature e delle liste che concorreranno alle elezioni primarie del 14 ottobre; garantire la regolarità della campagna elettorale; vigilare sulla correttezza delle operazioni di voto e sullo spoglio delle schede. (ANSA).


Sì cara Erika, in effetti mi stava sfuggendo il senso del comunicato stampa che l'Ansa aveva emanato, là dove si metteva in tutta evidenza che la Maggioranza dei Ds-Gv sosteneva la candidatura di Raimondo D. Donzel a segretario del Pd della Vd'A. E di fatto anche il buono e bravo giornalista chiedeva conto, in corso Battagliane, del perchè e dove si era perso l'altro pezzo quello del 30% dei Ds, quello di minoranza. Ma è probabile che io ora abbia capito Laughing, corroborato dal fatto che alle 18.30 di ieri non si sia presentato nessun altro candidato, dove si stia riorganizzando e come e con chi... si stia riorganizzando questo settore che da tempo opera, come dicono i loro rappresentanti, per "il bene del Partito democratico". Certo è che, anche gli ultimi assestamenti interni hanno sicuramente dato il senso della coerenza e della lealtà di alcuni personaggi, che facendo il verso a voltagabbana di grido, pur non avendone la stoffa, neanche della "gabbana", hanno chiamato a raccolta tutte le loro truppe, circa tre (3) e si sono dati anima e corpo per una inversione ad U di trecentosessanta gradi. Non uno di pi più non uno di meno, senza aggorgersi di essere in marcia all'interno di un'autostrada. Beh a qualcuno può piacere il rischio, a qualcun altro il canto delle sirene, all'ultimo magari essendo stato allevato a pane e Tonino, può aver creato uno strano senso comportamentale da kamikaze.

Ecco, è alla lotta di questo comportamento che noi da tempo abbiamo cercato di evidenziare, cercando in tutti i modi di compattare i Ds al proprio interno. Ma troppe sono le mire e troppi sono i giochini di turno per riuscire a disinnescare e smantellare questi comportamenti di derivazione bizantina. Siamo in Valle d'Aosta è vero, ma Bisanzio è arrivato qua e ha colpito ancora...Si sa anche però che fine ha fatto il suo pseudo impero....

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
faustocoppi








Registrato: 08/01/07 17:44
Messaggi: 201
faustocoppi is offline 






MessaggioInviato: Gio Set 13, 2007 10:36 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

POLITICA.CHIUSE LE CANDIDATURE
13 Settembre 2007

Per la segreteria del Pd
nessun terzo uomo
Sfida tra Donzel e Bich



Ieri alle 18,30 si sono chiusi i termini per presentare le candidature alla segreteria del Partito democratico in Valle d’Aosta. Come annunciato, nessuna sorpresa: a confrontarsi per il ruolo di numero uno valdostano del Pd saranno Raimondo Davide Donzel, diessino, ed Enrico Bich di Alé Vallée.
Donzel, a supporto della candidatura che necessitava di un minimo di 250 firme, ha presentato alle 11,30 all’ufficio tecnico amministrativo del Comitato promotore per il Partito democratico, 501 firme.

Nel pomeriggio alle 15,30 si è presentato Enrico Bich che ha consegnato 380 firme. In attesa del voto del 14 ottobre l’attenzione è adesso sul 22 settembre, termine entro il quale dovranno essere depositate le liste per concorrere ai 4 posti che spettano alla Valle d’Aosta nell’Assemblea nazionale costituente del Pd e ai 16 posti dell’Assemblea regionale.
Al momento è ufficiale solo la costituzione della lista «Democratici, autonomisti, progressisti» proposta dalla componente di maggioranza dei Ds, lista guidata dal segretario regionale Laurino Réan. La lista ha ufficializzato l’appoggio a Raimondo Donzel.
E’ attesa la presentazione di due liste in appoggio a Enrico Bich, raggruppamenti eterogenei nei quali troveranno posto gli esponenti della corrente diessina dei riformisti e di Alé Vallée.
Domani uscirà allo scoperto anche la Margherita, con un incontro nel quale il coordinatore regionale Vincenzo Calì ufficializzerà le scelte del partito sulle modalità di partecipazione alle primarie del Pd e sulle motivazioni che portano la Margherita ad appoggiare Raimondo Donzel.


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
NUOVA MAGGIORANZA AL COMUNE DI AOSTA ? ? ?
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

faustocoppi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
faustocoppi








Registrato: 08/01/07 17:44
Messaggi: 201
faustocoppi is offline 






MessaggioInviato: Gio Set 13, 2007 10:53 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

giorgio ha scritto:
La Stampa ha scritto:
Lo Sdi

-------------------------------------------------------------------------------------
«Il candidato Bich non è coerente
e non rappresenta i socialisti»

-------------------------------------------------------------------------------------

La frattura tra le antiche anime socialiste che ha portato il Psi
ad una diaspora che lo ha travolto è ancora viva.
Una dimostrazione arriva dalle critiche dello Sdi della Valle d’Aosta
alla candidatura di Enrico Bich alla segreteria del Partito democratico.
Le valutazioni negative alla candidatura di Bich sono esplicitate
da Giancarlo Tomaselli, segretario regionale dello Sdi. «In un periodo
di grande confusione politica come quello che attraversa il Paese
- dice Tomaselli - non diventa difficile essere contemporaneamente
rappresentante di Alé Vallée, veltroniano di ferro, socialista, riformista
e candidarsi alla guida del Pd. Certo non è un esempio di coerenza.

Forse Enrico Bich è già in corsa per passare dall’opposizione al
Comune di Aosta alla maggioranza, per condividere tutto quello
cui fino ad ora ha votato contro».

Per Giancarlo Tomaselli «Enrico Bich, tra le tanti doti non ha quella
della coerenza e di sicuro neanche quella di rappresentare il pensiero
e l’unità socialista. E’ vero, non ci sono più i socialisti di una volta,
ma il pensiero e i valori socialisti esistono e possono ancora aggregare».



11 Settembre 2007


Dire che ci avevo azzeccato è dire poco. Il mio precedente post,
voleva essere solo una semplice constatazione di molte stranezze,
ma l'organizzazione dello Sdi ci ha pensato bene e si è voluta defilare
da E. Bich e ha preso giustamente le distanze.
Questo continuo movimento altalenante di alti e bassi,
del vai e vieni, simili ai fenomeni delle alte maree, non ci
dovrebbe sorprendere più di tanto.
C'è già scritto in questo forum che cos'è la coerenza,
chi sono questi personaggi alla Zaffetieri, alla Verduci - non Mimmo -
alla Parisi, di Bich che in pratica hanno solcato il mare
dei Ds in maniera effimera. Hanno ballato solo una stagione
e solo per convenienza personale.
Ora ci risiamo, dunque siamo in attesa di un altro colpo di scena,
praticamente un altro movimento in itinere che porti voti a questi signori...
Insomma così tanto per gradire uno sviluppo di strane
situazioni che sono in movimento......che stanno Evolvendo!


La Stampa ha scritto:
La replica

Polemica aperta
con il segretario
dello Sdi


«Sorpreso e rammaricato». Così Enrico Bich commenta le dichiarazioni di Giancarlo Tomaselli, segretario regionale dello Sdi. «Contengono illazioni che non trovano riscontro nel mio percorso politico e personale. Quanto a parlare di coerenza - dice Bich riferendosi alle critiche di un tempo del segretario dello Sdi sulla Fédération - meglio lasciar perdere visto che Tomaselli è frettolosamente rientrato in Fédération. La mia scelta di aderire al processo costituente del Pd è invece di vecchia data. Credo che il segretario dello Sdi sia conscio che non sono un iscritto al partito e apprendo con soddisfazione che la maggioranza degli iscritti allo Sdi ha sottoscritto la mia candidatura alla segreteria del Pd. Su ciò Tomaselli dovrebbe riflettere».


13 Settembre 2007



Ah, tutti i socialisti valdostani sono con E. Bich e di conseguenza con il nascente Pd ? Un processo che in Valle d'Aosta si è concluso positivamente. Al contrario di ciò che sta accadendo a livello nazionale, dove i socialisti sono esattamente in contrapposizione con il Partito democratico. Mi piacerebbe avere una spiegazione, perchè effettivamente non capisco! Shocked

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

faustocoppi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
pasolini








Registrato: 11/01/07 21:32
Messaggi: 141
pasolini is offline 






MessaggioInviato: Gio Set 13, 2007 7:15 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

+piùpress ha scritto:
Sfida a due tra Donzel e Bich per la segreteria del Pd valdostano

Data: 13.09.2007
Ora: 15:38

Nessuna sorpresa dell'ultimo minuto. La sfida per la segreteria del Partito democratico valdostano sarà tutta tra il diessino Raimondo Donzel e Enrico Bich di Alé Vallée. Alle 11.30 di ieri mattina, Donzel ha presentata all'Utar - Ufficio tecnico amministrativo regionale - del costituendo Pd valdostano, le sua candidatura con circa il doppio delle firme richieste per l'ammissione della domanda, ovvero 501.
Alle 15.30 è stata la volta di Enrico Bich che è arrivato con 380 firme a sostegno della sua candidatura.

La candidatura di Donzel è appoggiata dalla lista “Democratici, autonomisti, progressisti” che raggruppa una buona parte dei ds guidati dal segretario Laurino Réan e dalla Margherita, che domani in una conferenza stampa annuncerà i “contenuti programmatici elaborati a sostegno della candidatura di Raimondo Donzel a segretario del Partito Democratico”.
Per Enrico Bich si aspetta invece l'ufficializzazione di altri due schieramenti composti dalla corrente riformista dei ds e da Alé Vallée.

Prossimo appuntamento importante per il Pd valdostano, il prossimo 22 settembre quando dovranno essere depositate le liste per concorrere ai 4 posti spettanti alla Valle d'Aosta nell'Assemblea nazionale costituente del Pd e ai 16 per l'Assemblea regionale.



Non sono pratico di regolamenti, ma un candidato quando scende in campo, non deve avere già e presentare davanti a tutti, un suo preciso progetto, una sua posizione politica adeguata alle eventuali alleanze. Il suo collocamento rispetto alle altre forze, non deve essere più che chiaro e coerente e non costruirselo in itinere? Troppo comodo! Da quando in qua questo è possibile accettarlo? E se è possibile, onestamente chi lo può seguire, se prima non dichiara come e con chi vuole produrre un progetto? Ma è una cosa seria? Sarà che il sottoscritto è di una certa sinistra vecchia data, ma queste cose solo i socialisti di vecchia data sono capaci di farle!

_________________
P.Paolo Pasolini

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

L'Italia sta marcendo in un benessere che è egoismo, stupidità, incultura, pettegolezzo,
moralismo, coazione, conformismo: prestarsi in qualche modo a contribuire a questa
marcescenza è, ora, il fascismo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> SPAZIO DEMOCRATICO Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pagina 2 di 6

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





AREA DEMOCRATICA topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008