Indice del forum

AREA DEMOCRATICA

BLOG: http://www.areademocratica.blogspot.com/

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Riforme:governo eletto dal Consiglio regionale o no?
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... , 11, 12, 13  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> SPAZIO DEMOCRATICO
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo

La Giunta regionale deve essere...
a)eletta in blocco dal popolo
87%
 87%  [ 7 ]
b)eletta con elezione diretta dei singoli assessori, voto limitato e Presidenza a turno
0%
 0%  [ 0 ]
c)eletta dal Consiglio su proposta di un Presidente eletto direttamente dal popolo
0%
 0%  [ 0 ]
d)eletta dalla maggioranza del Consiglio, scelta tra due o più coalizioni dal popolo
12%
 12%  [ 1 ]
e)eletta dalla maggioranza del Consiglio, eletto con il metodo proporzionale come oggi
0%
 0%  [ 0 ]
Voti Totali : 8

Autore Messaggio
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Gio Giu 28, 2007 10:32 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ecco l'union come si esprime o meglio come non si esprime....

09:23 REFERENDUM: CONSEIL FEDERAL UV SI ESPRIME PER ASTENSIONE
(ANSA) - AOSTA, 28 GIU - L'Union Valdotaine inviterà i valdostani ad astenersi nella tornata referendaria di novembre sulle proposte di legge di iniziativa popolare per la modifica del sistema elettorale regionale e la costruzione di un unico nuovo ospedale.
In tal senso si è espresso nella tarda serata di ieri il Conseil Federal del movimento che si è riunito all'auditorium comunale del Villair di Quart. Il Consiel ha sollecitato le sezioni ad impegnarsi per far conoscere le ragioni della scelta.
10:54 REFERENDUM: CONSEIL FEDERAL UV SI ESPRIME PER ASTENSIONE
(ANSA) - AOSTA, 28 GIU - Nel documento approvato all'unanimità (un solo astenuto) il Conseil Federal ribadisce la necessità "di difendere le leggi votate dal Consiglio Valle in materia elettorale e di mantenere l'ospedale nella città di Aosta". Per questa ragione il Conseil Federal impegna il movimento a cercare "la più ampia convergenza d'azione con tutte le forze politiche che in Consiglio Valle hanno votato favore delle nuove leggi elettorali", e respinto quelle referendarie.
Il Conseil Federal ha inoltre indicato che il movimento e le sezioni si impegnino in una campagna "capillare ed efficace sugli aspetti negativi delle proposte sottoposte a referendum e sulle motivazioni dell'astensione". "Quella del Conseil Federal - ha precisato Guido Cesal, presidente dell'Uv .- è una proposta che sarà dibattuta nelle nostre sezioni ed a luglio il Conseil si riunirà per deliberare nel rispetto di quanto emergerà nel dibattito interno". (ANSA).

Interessante invece leggere queste righe scritte da Sandri nel suo articolo di fondo di Le Travail che vanno contro tendenza rispetto alla sua proposta presentata in Consiglio....:
Come Gauche Valdôtaine-Democratici di Sinistra ci attiveremo a partire dai prossimi giorni su due fronti: un ampio confronto interno sul merito delle quattro proposte referendarie e una serie di iniziative sul territorio per sensibilizzare i cittadini valdostani sull’importanza del voto del 18 novembre. La posizione della Gv-Ds sulle riforme non cambia: occorre una reale separazione di funzioni tra Giunta e Consiglio Valle, la riduzione delle tre preferenze, un meccanismo che favorisca la composizione di vere alleanze preventive e quote rosa adeguate nelle liste e nelle assemblee.
No comment
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Gio Giu 28, 2007 10:32 am    Oggetto: Adv






Torna in cima
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Ven Lug 13, 2007 11:26 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sono veramente curiosa di sapere come si esprimeranno i nostri consiglieri giovedì in Direzione. Tutti e 4 mi sembravano contrari all'elezione diretta della giunta. Ora vedremo. Per rinfrescare loro la memoria inviterei a rileggere la proposta 126 e il primo post di questo topic...
Ci aggiorniamo venerdì.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2007 1:06 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Subito dopo la conferenza stampa del cp ho avuto il piacere di parlare con Calì proprio dei referendum ma per la brevità di tempo non ho potuto spiegargli le mie ragioni ecco che utilizzo questo spazio per farlo sperando di poterne ancora parlare.

Nella direzione di giovedì i DS si esprimeranno sui referendum.
Ecco alcune mie considerazioni per spiegare la mia criticità sull'argomento che viene interprata da alcuni come mia simpatia per l'UV.
In questi pochi mesi di militanza ho capito che o si è per l'UV o per l'AAP non si può essere semplicemente per il PD....e se ti vedono parlare con uno piuttosto che con l'altro o avvallare la tesi dell'uno piuttosto che dall'altro allora sei o della moz 1 o della 3 ma non puoi essere della 2....
A parte quindi questa premessa spiego i motivi:
1. non credo che le elezioni siano il problema principale della Valle ma il sistema che ci sta dietro e finchè non si tolgono gli incarichi e le consulenze, le poltrone nei cda... non verrà debellato ma semplicemente gestito dagli uni o dagli altri
2.penso sia ininfluente siano 1 o 3 le preferenze perchè saliranno comunque i soliti noti e i loro yesman....
3. sarebbe stato più interessante dibattere prima di proporli e non
passare una minestra già masticata da altri.
4. La giunta ha già abbastanza potere, con l'elezione diretta ne
acquisirebbe 3 volte tanto.
5. Le teste pensanti dello schieramento perdente non ci sarebbero
nemmeno in consiglio e vi immaginate un consiglio fatto da yesman????
6. Le quote rosa andavano fissate sugli eletti e non sui candidati.
Più donne ma il risultato sarà lo stesso. Unica nota positiva una è in
giunta sicuramente.
7. La preferenza unica è anch'essa controllabile. Immaginate in un
paese come il mio con 500 votanti e un uomo illustre? Se volesse, quanto ci mette a capire chi non l'ha votato?
8. unica proposta che condivido pienamente è quella sulle alleanze preventive.

Detto questo quindi vorrei dire che non sono qui solo per criticare ma per dirvi come avrei voluto questa modifica della legge:
2 preferenze, elezione diretta solo del presidente, quote sulle
elette e non sulle candidate e alleanze preventive.

Ora quello che più mi dispiace è che sarà un flop anche il
referendum sull'ospedale nuovo, vero problema dei cittadini.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 50
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2007 3:45 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

erika ha scritto:
Subito dopo la conferenza stampa del cp ho avuto il piacere di parlare con Calì proprio dei referendum ma per la brevità di tempo non ho potuto spiegargli le mie ragioni ecco che utilizzo questo spazio per farlo sperando di poterne ancora parlare.

Nella direzione di giovedì i DS si esprimeranno sui referendum.
Ecco alcune mie considerazioni per spiegare la mia criticità sull'argomento che viene interprata da alcuni come mia simpatia per l'UV.
In questi pochi mesi di militanza ho capito che o si è per l'UV o per l'AAP non si può essere semplicemente per il PD....e se ti vedono parlare con uno piuttosto che con l'altro o avvallare la tesi dell'uno piuttosto che dall'altro allora sei o della moz 1 o della 3 ma non puoi essere della 2....
A parte quindi questa premessa spiego i motivi:
1. non credo che le elezioni siano il problema principale della Valle ma il sistema che ci sta dietro e finchè non si tolgono gli incarichi e le consulenze, le poltrone nei cda... non verrà debellato ma semplicemente gestito dagli uni o dagli altri
2.penso sia ininfluente siano 1 o 3 le preferenze perchè saliranno comunque i soliti noti e i loro yesman....
3. sarebbe stato più interessante dibattere prima di proporli e non
passare una minestra già masticata da altri.
4. La giunta ha già abbastanza potere, con l'elezione diretta ne
acquisirebbe 3 volte tanto.
5. Le teste pensanti dello schieramento perdente non ci sarebbero
nemmeno in consiglio e vi immaginate un consiglio fatto da yesman????
6. Le quote rosa andavano fissate sugli eletti e non sui candidati.
Più donne ma il risultato sarà lo stesso. Unica nota positiva una è in
giunta sicuramente.
7. La preferenza unica è anch'essa controllabile. Immaginate in un
paese come il mio con 500 votanti e un uomo illustre? Se volesse, quanto ci mette a capire chi non l'ha votato?
8. unica proposta che condivido pienamente è quella sulle alleanze preventive.

Detto questo quindi vorrei dire che non sono qui solo per criticare ma per dirvi come avrei voluto questa modifica della legge:
2 preferenze, elezione diretta solo del presidente, quote sulle
elette e non sulle candidate e alleanze preventive.

Ora quello che più mi dispiace è che sarà un flop anche il
referendum sull'ospedale nuovo, vero problema dei cittadini.


1) e il valore della cittadinanza attiva dov'è finito? i cda, gli
incarichi, le consulenze sono gestiti da uomini che in quanto tali hanno
idee che possono eseere giuste o sbagliate, gli yesman, quelli si, sono
pericolossisimi sopratutto se fanno riferimento a leader irresponsabili.

2) perchè?

3) se ti riferisci ai referendum sono daccordo, rimane da chiarire perchè non
è stato fatto

4) già, l'elezione diretta è cmq l'espressione popolare, incominciamo a parlare di questo popolo valdostano...

5) la biodiversità è vita, ma anche la natura ha delle rigide regole...

6) concordo

7) E ALLORAAAA ???!!!

8) ok


GRANDE tennis femminile, ancora in finale alla FED CUP, complimenti al team rosa!!!

_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2007 4:29 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Cerco di risponderti:
1. Secondo te fanno un test per nominare le persone nei Consigli di Amministrazione?
2. Pensi che i prossimi santini non saranno aspirante assessore/pres - consigliere? E quindi l'ass si tirerà dietro il suo uomo di fiducia.
3. Su questo punto ne io ne te possiamo rispondere
4. Il popolo valdostano? puoi dirmi tu com'è?
5. Le regole della natura sono una cosa quelle decise dagli uomini un'altra...
7. Sembra che si consiglia la preferenza unica semplicemente per il controllo del voto. In paesi piccoli come i nostri il voto è comunque controllabile...ci sono famiglie di 20-30 componenti....

E della mia proposta cosa ne pensi????? Credo che come stà avvenendo per il pd le liste bloccate non siano un gran che. Io amo poter scegliere e le cose precotte e premasticate mi rimangono sullo stomaco.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Fulvio








Registrato: 19/01/07 17:18
Messaggi: 59
Fulvio is offline 






MessaggioInviato: Lun Lug 16, 2007 4:52 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

erika ha scritto:
Subito dopo la conferenza stampa del cp ho avuto il piacere di parlare con Calì proprio dei referendum ma per la brevità di tempo non ho potuto spiegargli le mie ragioni ecco che utilizzo questo spazio per farlo sperando di poterne ancora parlare.

Nella direzione di giovedì i DS si esprimeranno sui referendum.
Ecco alcune mie considerazioni per spiegare la mia criticità sull'argomento che viene interprata da alcuni come mia simpatia per l'UV.
In questi pochi mesi di militanza ho capito che o si è per l'UV o per l'AAP non si può essere semplicemente per il PD....e se ti vedono parlare con uno piuttosto che con l'altro o avvallare la tesi dell'uno piuttosto che dall'altro allora sei o della moz 1 o della 3 ma non puoi essere della 2....
A parte quindi questa premessa spiego i motivi:
1. non credo che le elezioni siano il problema principale della Valle ma il sistema che ci sta dietro e finchè non si tolgono gli incarichi e le consulenze, le poltrone nei cda... non verrà debellato ma semplicemente gestito dagli uni o dagli altri
2.penso sia ininfluente siano 1 o 3 le preferenze perchè saliranno comunque i soliti noti e i loro yesman....
3. sarebbe stato più interessante dibattere prima di proporli e non
passare una minestra già masticata da altri.
4. La giunta ha già abbastanza potere, con l'elezione diretta ne
acquisirebbe 3 volte tanto.
5. Le teste pensanti dello schieramento perdente non ci sarebbero
nemmeno in consiglio e vi immaginate un consiglio fatto da yesman????
6. Le quote rosa andavano fissate sugli eletti e non sui candidati.
Più donne ma il risultato sarà lo stesso. Unica nota positiva una è in
giunta sicuramente.
7. La preferenza unica è anch'essa controllabile. Immaginate in un
paese come il mio con 500 votanti e un uomo illustre? Se volesse, quanto ci mette a capire chi non l'ha votato?
8. unica proposta che condivido pienamente è quella sulle alleanze preventive.

Detto questo quindi vorrei dire che non sono qui solo per criticare ma per dirvi come avrei voluto questa modifica della legge:
2 preferenze, elezione diretta solo del presidente, quote sulle
elette e non sulle candidate e alleanze preventive.

Ora quello che più mi dispiace è che sarà un flop anche il
referendum sull'ospedale nuovo, vero problema dei cittadini.


1. Parzialmente vero. Se esiste un sistema di alternanza è anche più facile, per il popolo al termine della legislatura, verificare chi ha governato e confermargli o meno la fiducia.

2. Non condivido. Le 3 preferenze sono il modo più chiaro per controllare il voto, tanto più nei piccoli comuni: incrociando le preferenze con il numero dei compenenti di una famiglia riesco a determinare copn una certa precisione chi ha votato come. Con la preferenza unica voto una sola persona e anche in paesi da 200 abitanti mi è perlomeno + difficile capire chi ha votato come (certo, non impossibile ma + difficile). In ogni caso se ho solo una preferenza darò il mio voto a quello che considero il migliore (che non necessariamente è il + noto) e dunque si crea una certa selezione verso i "migliori" escludendo gli yesman.

3. Condivido. Rimane il fatto che, quando la minestra fù preparata, nessuno in consiglio regionale si era mai sognato di presentare una proposta di legge sul sistema elettorale.

4. Non condivido affatto. Ciò che forse non è chiaro è che si elegge la giunta e separatamente il consiglio. Non come ora il consiglio e poi all'interno la giunta. Tra l'altra, erika, sei per l'elezione diretta del Presidente, che sì in questo caso avrebbe un peso notevole (potrebbe scigliersi gli assessori a suo uso e consumo e non ne risponderebbe al consiglio in nessun modo). Se eleggiamo l'intera giunta il presidente non può fare ciò che vuole perché è controllato anche dagli assessori.

5. E allora? un dramma? io non credo. E' un principio democratico: chi perde va a casa e si ripresenta, se vuole, dopo 5 anni.

6. Su questo ho già espresso le mie perplessità

7. Già risposto, vedi punto 2.

8. Concordo pure io.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Mar Lug 17, 2007 8:18 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Rispondo solo ad alcune sollecitazioni di Fulvio.
2. Il più noto molto probabilmente correrà per la Giunta quindi se partiamo dal presupposto che nessuno vota liberamente ma segue le indicazioni dategli voterà il yes man di turno.
3. ma sarebbe stato bello che l'AAP se di vera alleanza si tratta ne avesse per lo meno discusso all'interno del suo partito....
4. Secondo te chi si candiderà Presidente non si sceglierà comunque i suoi assessori e se siamo all'interno di un'alleanza pensi abbia tutta questa libertà di scelta?
5. Un dramma no ma si perderebbe un bel pezzo di opposizione visto che i candidati in giunta sono sicuramente quelli con più voglia di lavorare...

Ora una domanda. Se si raggiungesse il quorum e venissero votati solo 2 dei 4 referendum sull'elezione cosa succederebbe? Si terrebbe il testo della legge attuale con le 2 modifiche?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Fulvio








Registrato: 19/01/07 17:18
Messaggi: 59
Fulvio is offline 






MessaggioInviato: Mar Lug 17, 2007 10:59 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Io credo che il referendum sull'elezione diretta della giunta sia il + importante.
Se si elegge una squadra, o meglio si corre per vincere con una squadra, è evidente che ai blocchi di partenza sono tutti (o quasi uguali).
Se si corre con l'AAP formata da tre grosse aree (gli autonomisti, la sinistra riformista e la sinistra massimalista) e si deve decidere una squadra di 9 componenti, (7 + due riserve) è quasi evidente che ogni area avrà 3 candidati.
Se invece corre solo una persona, e questa, dopo le elezioni, si sceglie la squadra, è altrettanto evidente che lo farà in funzione dei risultati. (cioè, per esempio se l'area autonomista prende il 25%, potrebbe volere 4 assessori con il presidente e gli altri il resto).


Quanto alla domanda, direi di si.
Immagino tu ti riferisca al referendum sulle quote rosa e sulle alleanze preventive. In quel caso rimarrebbe l'elezione del Presidente da parte del consiglio con mozione di sfiducia e le tre preferenze.
Mi auguro, però, che chi va a votare voti comunque, per tutti e quattro, magari con due si e due no, non con due voti e due astensioni.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Mar Lug 17, 2007 11:33 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

C'è una cosa che non capisco: se vogliamo dare la parola al popolo è giusto che ognuno venga rappresentato per la sua forza?... (E' lo stesso discorso delle liste bloccate per l'elezione del partito democratico che tanto non ti piacciono...) Altro discorso è se vogliamo invece la pari dignità ma allora con regole chiare all'interno delle alleanze tutto questo si potrebbe evitare.
E poi mi chiedo...nelle regole per il 14.10 c'è l'alternanza di sessi per i candidati in una lista quindi il 50% di donne. Ammesso che diventi una regola, cosa faranno i nostri alleati? E se per nostro statuto dopo 3 mandati anche se non consecutivi non puoi più ripresentarti, gli altri si adegueranno?
Ecco, di nebulosa ce n'è tanta e ovunque.... Sarà che se ne è dibattuto poco o sarà per mia ignoranza?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 50
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Mar Lug 17, 2007 11:47 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

è così erika se ne parla poco...perdonate la mia solita ingenuità, io vorrei capire una cosa però, in rifermeneto all'elezione diretta del Presidente e della giunta, i cittadini avranno la possibilità di valutare (campagna elettorale) la competenza dei candidati o no?
_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Mar Lug 17, 2007 12:09 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Tranquillo, quando si parla di poltrone c'è sempre il massimo fermento. Ma l'unica contro indicazione è che ti devi prendere il pacchetto completo...
Ecco perchè per me le liste bloccate sono la morte della democrazia. Poter scegliere è un bene irrinunciabile.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 50
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Mar Lug 17, 2007 3:15 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

tornando ai valdostani mi sembra di poter affermare che i cittadini valdostani abbiano perso, per qualche motivo, il senso del significato della parola politica, forse lo sapevano.
Quando un partito passa da 4000 a 400 tesserati non si può far finta di niente significa che i valori non ci sono più o cmq non arrivano alla gente. Colpa dell?UV? colpa della politica dei 2 forni? colpa di Berlusconi?
Quando la politica si riduce al solo voto di scambio, questo è il risultato. Quanto tempo viene dedicato alla politica sui TG regionali 4 sec. 5 ? mi sento dire che la gente non resiste più di 3 sec. ma allora che cosa vuole il popolo valdostano? perchè è così poco attivo?

_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Lun Ago 27, 2007 9:34 am    Oggetto:  REFERENDUM - ANDIAMO A VOTARE...
Descrizione:
Rispondi citando

Molto bello l'elaborato di VDA VIVE che qui vi allego.
Ora indipendentemente dal votare si o no alle 4 proposte penso sia indispensabile andare a votare per far capire che anche noi cittadini vogliamo contare...



vademecum_referendum_07.08.07.pdf
 Descrizione:

Scaricare
 Nome file:  vademecum_referendum_07.08.07.pdf
 Dimensione:  121.75 KB
 Scaricato:  206 Volte

Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Mar Set 25, 2007 3:21 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il 20 febbraio Fulvio citava Parfait Jans per spiegare la preferenza unica.
Oggi a distanza di qualche mese nel suo giornale on-line, Le Salasse nel n. 139, parla dei 5 refendum. Cosa direbbe questa volta Fulvio?



le Salasse 139.doc
 Descrizione:

Scaricare
 Nome file:  le Salasse 139.doc
 Dimensione:  29 KB
 Scaricato:  204 Volte

Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Ven Ott 12, 2007 8:55 am    Oggetto:  LETTERA DI BICH
Descrizione:
Rispondi citando

Oggi leggendo La Stampa mi trovo una lettera di Bich intitolata "La preferenza unica non dà il ricambio"
In merito alle sue considerazioni politiche vorrei dire un paio di cose:
Bich dice:
1. la preferenza unica ha rappresentato un ottimo sistema per perpetuare la classe politica eletta....
2. Il Partito Democratico dovrà esprimere un orientamento di voto dopo che sarà nato.

Credo che se il Partito Democratico dovrà esprimersi una volta nato sarà troppo tardi. A meno che vogliamo fare prima un congresso e poi lo Statuto.... Ora bisogna scrivere lo statuto e quindi per ovviare il primo problema di cui parlava credo basti inserire nello statuto il limite dei mandati e voilà il ricambio....
Leggendo i post precedenti vi accorgerete che ho sempre sostenuto che il ricambio non dipende dalle preferenze ma dalla libertà di voto delle persone. Infatti i giovani che spesso occupano alte cariche sono li perchè sponsorizzati da altri quindi.... Questo non vuol dire che siano meno bravi ma sicuramente hanno la strada spianata.
Se poi teniamo conto che la preferenza unica è accompagnata dall'elezione diretta alla fine non esprimiamo solo una preferenza e nemmeno 3 ma ne esprimiamo 9.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> SPAZIO DEMOCRATICO Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... , 11, 12, 13  Successivo
Pagina 12 di 13

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





AREA DEMOCRATICA topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008