Indice del forum

AREA DEMOCRATICA

BLOG: http://www.areademocratica.blogspot.com/

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

AZIENDE ATTIVE...
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> TEMATICHE DEL LAVORO, ECONOMIA, FINANZA
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Mer Mag 09, 2007 12:36 pm    Oggetto:  AZIENDE ATTIVE...
Descrizione:
Rispondi citando

Riporto un Ansa di oggi. Altra bella classifica che ci vede all'ULTIMO POSTO. Non c'è che dire siamo diversi....

IMPRESE: ABRUZZO 75/O IN EUROPA PER NUMERO AZIENDE ATTIVE
(ANSA) - PESCARA, 9 MAG - Se la Lombardia è al primo posto tra le regioni europee, il Veneto quarto e l'Emilia Romagna settima, l'Abruzzo è al 75/o posto nel Vecchio Continente per numero di imprese attive (58.863, alle quali si aggiungono altre 32.464 che operano nel commercio): lo rivela un'indagine della Camera di Commercio di Milano.
Nei singoli settori, l'Abruzzo mostra la migliore posizione in classifica nella ricerca e sviluppo (48/a con 245 imprese). La regione è invece al 130/o posto con le sue 3.006 aziende che operano nell'area dei trasporti, magazzinaggio e comunicazione.
Negli altri comparti, il numero delle imprese abruzzesi le pone al 51/o posto nel manifatturiero (13.451 aziende), al 69/o posto nel commercio (32.464 aziende); al 71/o nelle costruzioni (13.209); al 73/o nei servizi (21.666 che comprendono anche ricerca e sviluppo, informatica); al 76/o per hotel e ristoranti (7.312). Seguono il singolo settore dell'informatica (82/a posizione con 1.531 aziende); l'industria estrattiva (85/a con 115 attività); la produzione e la distribuzione di energia elettrica, gas e acqua (122/a con 104 imprese).
L'indagine - basata su dati Eurostat tratti dal rapporto "Regions: Statistical yearbook 2006" - segnala la presenza di nove regioni italiane nelle prime cinquanta posizioni della classifica complessiva europea. Oltre a Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, vi rientrano anche Lazio (8/o), Piemonte (11/o), Toscana (12/a), Campania (18/a), Sicilia (27/a), Puglia (29/a). Ultima tra le regioni italiane è la Valle d'Aosta in 168/a posizione. (ANSA).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Mer Mag 09, 2007 12:36 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
csciulli








Registrato: 23/05/07 14:50
Messaggi: 13
csciulli is offline 






MessaggioInviato: Lun Mag 28, 2007 4:27 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ciao,
beh faccio una considerazione "morfologica" rispetto alla classifica appena proposta.. noi siamo circa 120 mila abitanti, contro i 4 milioni circa dell'Abruzzo... quindi è chiaro che non possiamo essere tanto "avanti".. in classifica..
Da buon abruzzese, però, orgoglioso del dati espresso (anche sapendo che qualche azienda che avuto il mio aiuto/contributo c'è) propongo una riflessione sulla gestion del territorio e lo sviluppo sostenibile che sta caratterizzando l'economia montana dell'Abruzzo. Consorsi, comunità montane stanno cercandi in inforndere una nuova cultura sulla gestioine del territorio e lo sviluppo dello stesso votata ad una economia basata sull'equilibrio delle esigenze di sviluppo e il rispetto del territorio vera risorsa.
ci sono aziende turistiche che stanno "inventando" un nuovo modo di pensare il turismo con un binomio turismo - tecnologia (percorso turistici con palmari che ne leggono le caratteristiche di flora e botaniche... e via discorrendo.
Ma dicevo un approccio culturale nuovo, innovativo e improntato al rispetto vero del territorio... questo è un percorso che secondo me è assolutamente necessario in una regione dove il turismo, sorretto dalla pubblica amministrazione ha perso la sua capacitità di attrattiva...
ciao
Carmine

_________________
Carmine
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
csciulli








Registrato: 23/05/07 14:50
Messaggi: 13
csciulli is offline 






MessaggioInviato: Lun Mag 28, 2007 4:48 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ciao,
beh faccio una considerazione "morfologica" rispetto alla classifica appena proposta.. noi siamo circa 120 mila abitanti, contro i 4 milioni circa dell'Abruzzo... quindi è chiaro che non possiamo essere tanto "avanti".. in classifica..
Da buon abruzzese, però, orgoglioso del dati espresso (anche sapendo che qualche azienda che avuto il mio aiuto/contributo c'è) propongo una riflessione sulla gestion del territorio e lo sviluppo sostenibile che sta caratterizzando l'economia montana dell'Abruzzo. Consorsi, comunità montane stanno cercandi in inforndere una nuova cultura sulla gestioine del territorio e lo sviluppo dello stesso votata ad una economia basata sull'equilibrio delle esigenze di sviluppo e il rispetto del territorio vera risorsa.
ci sono aziende turistiche che stanno "inventando" un nuovo modo di pensare il turismo con un binomio turismo - tecnologia (percorso turistici con palmari che ne leggono le caratteristiche di flora e botaniche... e via discorrendo.
Ma dicevo un approccio culturale nuovo, innovativo e improntato al rispetto vero del territorio... questo è un percorso che secondo me è assolutamente necessario in una regione dove il turismo, sorretto dalla pubblica amministrazione ha perso la sua capacitità di attrattiva...
ciao
Carmine

_________________
Carmine
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Lun Mag 28, 2007 11:23 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

csciulli ha scritto:
ciao,
beh faccio una considerazione "morfologica" rispetto alla classifica appena proposta.. noi siamo circa 120 mila abitanti, contro i 4 milioni circa dell'Abruzzo... quindi è chiaro che non possiamo essere tanto "avanti".. in classifica..
Da buon abruzzese, però, orgoglioso del dati espresso (anche sapendo che qualche azienda che avuto il mio aiuto/contributo c'è) propongo una riflessione sulla gestion del territorio e lo sviluppo sostenibile che sta caratterizzando l'economia montana dell'Abruzzo. Consorsi, comunità montane stanno cercandi in inforndere una nuova cultura sulla gestioine del territorio e lo sviluppo dello stesso votata ad una economia basata sull'equilibrio delle esigenze di sviluppo e il rispetto del territorio vera risorsa.
ci sono aziende turistiche che stanno "inventando" un nuovo modo di pensare il turismo con un binomio turismo - tecnologia (percorso turistici con palmari che ne leggono le caratteristiche di flora e botaniche... e via discorrendo.
Ma dicevo un approccio culturale nuovo, innovativo e improntato al rispetto vero del territorio... questo è un percorso che secondo me è assolutamente necessario in una regione dove il turismo, sorretto dalla pubblica amministrazione ha perso la sua capacitità di attrattiva...
ciao
Carmine


Ciao Carmine, ho studiato con amici e compagni abruzzesi e ho coltivato la loro amicizia fin quando gli eventi della vita ce l'hanno concesso. Questo per dirti che conosco molto bene la storia del Parco d'Abruzzo e della comunità montana del Sangro e in special modo tutto quello che è successo a Pescasseroli. Lì proprio al centro del Parco, lì proprio dove la speculazione edilizia ha quasi distrutto una zona meravigliosa dell'Abruzzo. Spero che quello che tu hai scritto sia la verità e questo approccio culturale nuovo abbia portato a demolire tutti quegli orribili villaggi che hanno cementificato i dintorni del comune che oltre ad essere al centro di un Parco meraviglioso è il luogo di nascita di Benedetto Croce, uomo di cultura.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 50
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Mar Mag 29, 2007 11:20 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

csciulli ha scritto:
ciao,
beh faccio una considerazione "morfologica" rispetto alla classifica appena proposta.. noi siamo circa 120 mila abitanti, contro i 4 milioni circa dell'Abruzzo... quindi è chiaro che non possiamo essere tanto "avanti".. in classifica..
Da buon abruzzese, però, orgoglioso del dati espresso (anche sapendo che qualche azienda che avuto il mio aiuto/contributo c'è) propongo una riflessione sulla gestion del territorio e lo sviluppo sostenibile che sta caratterizzando l'economia montana dell'Abruzzo. Consorsi, comunità montane stanno cercandi in inforndere una nuova cultura sulla gestioine del territorio e lo sviluppo dello stesso votata ad una economia basata sull'equilibrio delle esigenze di sviluppo e il rispetto del territorio vera risorsa.
ci sono aziende turistiche che stanno "inventando" un nuovo modo di pensare il turismo con un binomio turismo - tecnologia (percorso turistici con palmari che ne leggono le caratteristiche di flora e botaniche... e via discorrendo.
Ma dicevo un approccio culturale nuovo, innovativo e improntato al rispetto vero del territorio... questo è un percorso che secondo me è assolutamente necessario in una regione dove il turismo, sorretto dalla pubblica amministrazione ha perso la sua capacitità di attrattiva...
ciao
Carmine


Ciao Carmine,

la Valle d'Aosta con le risorse che ha dovrebbe trovarsi al primo posto...ho sentito parlare di un progetto che consente di taggare con le foto dei cellulari qualsiasi oggetto si incontri per la strada e di interrogare un db se lo stesso è presente al suo interno...le vie della tecnologia sono infinite, basta usarle per cose innoque.

A presto

_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
csciulli








Registrato: 23/05/07 14:50
Messaggi: 13
csciulli is offline 






MessaggioInviato: Mar Mag 29, 2007 2:39 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

per Giorgio,

hai ragione, la zona di Roccaraso, Rivisondoli e Pescasseroli sono stati, negli anni ottanta, oggetto di vera e propria aggressione da parte di losche bande di individui che dietro slogan di lavoro per tutti hanno costruiti abominevoli villaggi turistici e porcherie di cemento. Fortunamente, però nel ottobre del 95, a fronte di un estata traboccante di delinquenza e di inciviltà proveniente soprattutto dal napoletano (e non è demagogia purtroppo) la popolazione della valle del sangro è letteralmente insorta...abbattendo un paio di palazzoni in mezzo ai boschi... ora, dopo circa 12 anni ci sono ancora alcuni di questi edifici soprattutto a Roccaraso... tuttavia c'è in corso un recupero delle infrastrutture con logiche improntate al rispetto dell'ambiente... Dovresti vedere Pescasseroli, ora è un bellissimo paesino incastonato con un dedalo di viuzze in pietra che riescono a condurti in un luogo senza tempo... Io ci vado ogni volta che torno, visto che è a 20 km da casa mia.
ciao

_________________
Carmine
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
csciulli








Registrato: 23/05/07 14:50
Messaggi: 13
csciulli is offline 






MessaggioInviato: Gio Giu 07, 2007 10:09 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

"In questi giorni di polverone per la vicenda Visco, tutti i piccoli imprenditori e le pmi dell'intero assetto nazionale trepidavano per un sonoro calcio nel sedere al vice ministro. "
Questo è quello che si leggeva nelle news del portale PMI italiano. Le ragioni? ve le spiego... Una politica fiscale suicida!!!
Con l'intenzione di aumentare il prelievo forzoso dalla imprese medio piccole e dai professionisti, infatti, il caro Visco ha considevolmente aumentato gli studi di settore. Indice che sostanzialmente serve a dire, se fai l'imprenditore e hai uno, due dipendenti devi avere un giro di affari di tot euri e quindi devi pagare tot. tasse.
Infatti se il principio è del tutto corretto, è incoerente il livello di giro di affari che il caro vice ministro ha impostato come limite.. Il risultato: quasi il 10% delle aziende medio piccole (e soprattutto le piccole) in Italia rischiano di chiudere!!! e noi di sinistra cosa dovremo dire? Pazienza tanto difendiamo i diritti dei lavoratori dipendenti!! Sbagliato, sbagliatissimo, infatti le aziende che chiudono mandano a spasso lavoratori che in questo contesto aumentano gli ammortizzatori sociali. Diamine non ci vuole molto a capire che le politiche fiscali, come da costituzione devono essere progressive rispetto alle possibilità di ognuno... e che in un'assetto economico nazionale come in italia di piccole non devono essere le ragioni di chiusura e di difficoltà economica... Da uomo di sinistra quale mi considero sono indignato che dietro la scusa alla lotta all'evasione (non tanto scusa, perchè l'evasione deve essere abbattuta, ma non sono questi i metodi) si cerchi di mettere in difficoltà tutta una parte della società civile.... Così non andiamo da nessuna parte!!! e meno male che ci sono le elezioni, dove si ha la possibilità di bastonare questa gente!!!

scusate lo sfogo, ma non posso accettareda giovane uomo di sinistra che, anche in modo egoistico, pensa al suo futuro e si accorge che con queste logiche distorsive non si arriva che alla fine...

Carmine

_________________
Carmine
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
fistantandilus







Età: 76
Registrato: 05/06/07 16:22
Messaggi: 2
fistantandilus is offline 






MessaggioInviato: Gio Giu 07, 2007 10:56 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ma cosa dici, cosa dici... Era ora che questi piccoli imprenditori, come dici tu, pagassero quanto gli spetta!!! Basta con l'evasione, basta con le tasse solo ai dipendenti.
Poi il fatto che vogliono chiudere.. beh' affari loro, gli imprenditori bisogna anche saperlo fare...
La tua analisi è davvero superficiale per non dire penosa, tu sai quali sono le reali condizioni dell'economia italiana!!! altro che!
Per cortesia, fatti e facci un favore, quando scrivi qualcosa, informati credo che tutti lo preferirebbero.....e non ci proponare le tue considerazioni da pseudo esperto.

_________________
Fistantandilus l'Arcimago
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 50
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Gio Giu 07, 2007 11:38 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

csciulli ha scritto:
"In questi giorni di polverone per la vicenda Visco, tutti i piccoli imprenditori e le pmi dell'intero assetto nazionale trepidavano per un sonoro calcio nel sedere al vice ministro. "
Questo è quello che si leggeva nelle news del portale PMI italiano. Le ragioni? ve le spiego... Una politica fiscale suicida!!!
Con l'intenzione di aumentare il prelievo forzoso dalla imprese medio piccole e dai professionisti, infatti, il caro Visco ha considevolmente aumentato gli studi di settore. Indice che sostanzialmente serve a dire, se fai l'imprenditore e hai uno, due dipendenti devi avere un giro di affari di tot euri e quindi devi pagare tot. tasse.
Infatti se il principio è del tutto corretto, è incoerente il livello di giro di affari che il caro vice ministro ha impostato come limite.. Il risultato: quasi il 10% delle aziende medio piccole (e soprattutto le piccole) in Italia rischiano di chiudere!!! e noi di sinistra cosa dovremo dire? Pazienza tanto difendiamo i diritti dei lavoratori dipendenti!! Sbagliato, sbagliatissimo, infatti le aziende che chiudono mandano a spasso lavoratori che in questo contesto aumentano gli ammortizzatori sociali. Diamine non ci vuole molto a capire che le politiche fiscali, come da costituzione devono essere progressive rispetto alle possibilità di ognuno... e che in un'assetto economico nazionale come in italia di piccole non devono essere le ragioni di chiusura e di difficoltà economica... Da uomo di sinistra quale mi considero sono indignato che dietro la scusa alla lotta all'evasione (non tanto scusa, perchè l'evasione deve essere abbattuta, ma non sono questi i metodi) si cerchi di mettere in difficoltà tutta una parte della società civile.... Così non andiamo da nessuna parte!!! e meno male che ci sono le elezioni, dove si ha la possibilità di bastonare questa gente!!!

scusate lo sfogo, ma non posso accettareda giovane uomo di sinistra che, anche in modo egoistico, pensa al suo futuro e si accorge che con queste logiche distorsive non si arriva che alla fine...

Carmine


Ciao Carmine,

sei stato imprenditore?
io si, per circa 10 anni. il mio primo must era pagare tutte le tasse fino all'ultimo centesimo, e così ho sempre fatto. Poi ho dovuto rinunciare ma per altri motivi che ho già spiegato anche su questo forum credo.
Ritengo tuttavia che oggi più di prima (sistema globalizzato) i piccoli ho inventano qualcosa di veramente innovativo (ma rimane cmq comlicato "navigare") o e meglio che si alleino al fine di costituire una massa tale per poter competere ad armi pari.
Quello che mi dava più soddisfazione era dimostrare a certi imprenditori che pur pagando tutte le tasse si poteva crescere, innovare e investire in R&D, per questo stavo scomodo...

_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Gio Giu 07, 2007 12:21 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

fistantandilus ha scritto:
Ma cosa dici, cosa dici... Era ora che questi piccoli imprenditori, come dici tu, pagassero quanto gli spetta!!! Basta con l'evasione, basta con le tasse solo ai dipendenti.
Poi il fatto che vogliono chiudere.. beh' affari loro, gli imprenditori bisogna anche saperlo fare...
La tua analisi è davvero superficiale per non dire penosa, tu sai quali sono le reali condizioni dell'economia italiana!!! altro che!
Per cortesia, fatti e facci un favore, quando scrivi qualcosa, informati credo che tutti lo preferirebbero.....e non ci proponare le tue considerazioni da pseudo esperto.


Egregio "fistantandilus",
mi permetto di farle notare il suo tono, che senza esagerare non è molto socializzante. E' arrivato a scrivere due o tre messaggi è già si sente di farci la predica. Non solo, ma sta usando un pulpito, il suo, che non riesce a dare importanza alla voce che cerca di materializzarsi dietro ad un personaggio virtuale e per di più immaginario. Lei, ai nostri occhi romantici, così comportandosi, non ci appare neanche come mago, ma come un volgare prestidigitatore. Praticamente si è giocata tutta quell'aura di magia e di mistero che poteva farci sognare con il trasparire del suo personaggio. Pertanto la invito ad un comportamento più saggio, nel caso lei volesse ancora partecipare a questo Forum. Veda noi non siamo maghi, ma neanche apprendisti stregoni, tuttavia ci basta poco, e senza bisogno di bacchetta magica per farla "sparire".

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
csciulli








Registrato: 23/05/07 14:50
Messaggi: 13
csciulli is offline 






MessaggioInviato: Gio Giu 07, 2007 12:24 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ciao,
si lo sono stato e ora libero professionista.
Tuttavia è proprio quello che dici tu, perchè è importante pagare le tasse per una questione civile e di reale contribuzione alla vita del paese. Ma hai visto i nuovi studi di settore? Hai visto i limiti di volumi d'affari? è insensato perchè tutte e dico tutte le aziend e sono in grosse difficoltà. C'è qualcosa che non funziona dal punto di visto logico. Non si può mettere in ginocchio un sistema, senza valutarne le conseguenze peraltro, senza una ragione coerente!! è questo che contesto al caro Visco. E proprio tu che sei imprenditore sai e riconosci le difficoltà avuto nella precedente esperienza di Visco alle finanze...

_________________
Carmine
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
csciulli








Registrato: 23/05/07 14:50
Messaggi: 13
csciulli is offline 






MessaggioInviato: Gio Giu 07, 2007 12:25 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

.....Grazie Giorgio..!!!!
_________________
Carmine
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
csciulli








Registrato: 23/05/07 14:50
Messaggi: 13
csciulli is offline 






MessaggioInviato: Gio Giu 07, 2007 5:32 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

all'Arcimago,

non rispondo come vorrei o come dovrei, perchè questa è la sede di un libero dibattito fatto seguendo le oneste regole del rispetto dell'altrui posizione, con l'intento di crescere insieme.
Ma solo una cosa veramente non mi va giù... almeno non nasconderti dietro alias vari...
se hai da esporre i tuoi pensieri fallo a viso aperto.
grazie sarebbe preferibile...

_________________
Carmine
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 50
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Ven Giu 08, 2007 11:34 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

csciulli ha scritto:
Ciao,
si lo sono stato e ora libero professionista.
Tuttavia è proprio quello che dici tu, perchè è importante pagare le tasse per una questione civile e di reale contribuzione alla vita del paese. Ma hai visto i nuovi studi di settore? Hai visto i limiti di volumi d'affari? è insensato perchè tutte e dico tutte le aziend e sono in grosse difficoltà. C'è qualcosa che non funziona dal punto di visto logico. Non si può mettere in ginocchio un sistema, senza valutarne le conseguenze peraltro, senza una ragione coerente!! è questo che contesto al caro Visco. E proprio tu che sei imprenditore sai e riconosci le difficoltà avuto nella precedente esperienza di Visco alle finanze...


Ciao Carmine,

no non li ho ancora visti, ritengo cmq che non sia più giustificabile, vista la triste e cronica tendenza italiana all'evasione fiscale (sono un mare di soldi...) la diversa modalità di prelievo fiscale tra i lavoratori dipendenti e quelli autonomi.
Si sono già fatte delle ipotesi, presto si arriverà ad una soluzione più sicura...tuttavia ridurre le tasse si può, a patto però che tutti le paghino !:-))

_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
areademocratic

Site Admin





Età: 38
Registrato: 03/01/07 13:40
Messaggi: 54
areademocratic is offline 

Località: Aosta
Interessi: Politica

Sito web: http://areademocratica...

MessaggioInviato: Mar Giu 12, 2007 1:32 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

non vorrei dare troppa rilevanza alla questione,
ma invito anche io fistantandilus a una maggior moderazione (per non dire educazione) nel tono dei suoi interventi ...
evitando attacchi così frontali, personali e offensivi nei confornti delle persone che portano il loro contributo di idee, beninteso discutibilissime, a questo Forum
è possibile dissentire sui contenuti dei nostri messaggi, ma non denigrare o offendere le persone perchè hanno punti di vista diversi dai propri.

GRAZIE

areademocratic
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> TEMATICHE DEL LAVORO, ECONOMIA, FINANZA Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





AREA DEMOCRATICA topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008