Indice del forum

AREA DEMOCRATICA

BLOG: http://www.areademocratica.blogspot.com/

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

FEDERALISMO FISCALE
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> TEMATICHE DEL LAVORO, ECONOMIA, FINANZA
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Mer Apr 04, 2007 9:15 am    Oggetto:  FEDERALISMO FISCALE
Descrizione:
Rispondi citando

Ecco perchè il Presidente è tanto arrabbiato per questa proposta di federlaismo fiscale.
Guardate sul sito
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
sul documento "Titolo V e federalismo fiscale" e leggete a pagina 10
Chissà cosa ne pensa il nostro Parlamentare?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Mer Apr 04, 2007 9:15 am    Oggetto: Adv






Torna in cima
Fulvio








Registrato: 19/01/07 17:18
Messaggi: 59
Fulvio is offline 






MessaggioInviato: Mer Apr 04, 2007 12:18 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Scusa, ma non ci vedo nulla di così drammatico da gridare allo scandalo.
Il gruppo di lavoro ritiene che in tempi brevi non sia possibile armonizzare il sistema finanziario delle Regioni speciali con quelle ordinaire.
In prospettiva tutto può succedere.
In ogni caso, e io dico giustamente, si sottoliena l'esigenza che le regioni speciali partecipino al fondo perequativo per finanziare le più povere.
In ogni caso l'omogeneizzazione tra i due tipi di regione è temperata dal riconoscimento di specifiche autonomie che devono essere adeguatamente finanziate.
Non vedo dove sia l'attentato alla nostra autonomia
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 49
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Mer Apr 04, 2007 5:45 pm    Oggetto:  Re: FEDERALISMO FISCALE
Descrizione:
Rispondi citando

erika ha scritto:
Ecco perchè il Presidente è tanto arrabbiato per questa proposta di federlaismo fiscale.
Guardate sul sito
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
sul documento "Titolo V e federalismo fiscale" e leggete a pagina 10
Chissà cosa ne pensa il nostro Parlamentare?


Provo a tradurre, Erika correggimi se ti riferivi ad altro, ok all'attuazione del federalismo fiscale ma i conti devono quadrare al centesimo di euro e se non quadrano vanno presi seri provvedimenti...

_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Gio Apr 05, 2007 8:45 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Partendo dall'ANSA delle 20.59 per tranquillizzare i valdostani che nulla sarà tolto
FEDERALISMO FISCALE: CAVERI, MARCIA INDIETRO DEL GOVERNO
(ANSA) - AOSTA, 4 APR - "Prendo atto con soddisfazione che, in seguito alle nostre vigorose prese di posizione, il Governo ha fatto marcia indietro e ha dato la disponibilità a riscrivere l'articolo 19 di concerto con noi". Luciano Caveri, presidente della Regione autonoma Valle d'Aosta, commenta le assicurazioni ricevute in serata dall'assessore Michela Del Piero, del gruppo tecnico di lavoro per le autonomie speciali e del presidente Vasco Errani che hanno incontrato nel pomeriggio il viceministro Vincenzo Visco.

Riporto dove stava il problema....
19:19 FEDERALISMO FISCALE: CAVERI, IN PERICOLO NOSTRA ESISTENZA
(ANSA) - AOSTA, 4 APR - "Sotto le mentite spoglie del rispetto degli obblighi internazionali e comunitari - ha sottolineato Caveri - il disegno di legge delega relativo all'attuazione dell'art. 119 della Costituzione predisposto dal MEF, sancisce, di fatto la soppressione delle Regioni a statuto speciale e delle Province autonome".
Illustrando a grandi linee i contenuti, Caveri ha evidenziato: "stabilisce che ai bilanci delle autonomie differenziate venga addebitata una frazione della spesa per gli interessi sul debito pubblico proporzionale all'incidenza del riparto fiscale sull'Erario. Ciò al fine di ridurre, a regime, la quota del riparto fiscale medesimo, e cioé i decimi".
Inoltre, viene stabilito che "alle Regioni e alle Province autonome con livelli di reddito pro-capite superiore alla media nazionale (e cioé solo quelle del nord) non partecipino a nessun riparto di fondi assegnati da leggi dello Stato. A fronte di ciò - ha aggiunto Caveri - ogni commento sarebbe superfluo, salvo esplicitare la cifra che discenderebbe dall'applicazione delle citate disposizioni. Si tratta di 200 milioni di euro, vale a dire il 13% del Bilancio regionale".
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Fulvio








Registrato: 19/01/07 17:18
Messaggi: 59
Fulvio is offline 






MessaggioInviato: Gio Apr 05, 2007 11:22 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Io non prenderei per oro colato le notizie dell'ansa.
Ho letto anche io la valanga di comunicati pervenuti dalla regione sulla questione del federalismo fiscale, ma per esprimerte un giudizio vorrei leggere direttamente il testo.
Senza offesa per nessuno, ma penso di avere le capacità sufficienti di analisi per leggermi un testo di legge da solo senza che qualcuno me lo spieghi (peraltro secondo la sua visione).
Ciò detto, e pur nopn avendo letto nulla del decreto delegato del governo, credo che qualsiasi accordo con lo stato non possa che - in ogni caso - intaccare in qualche modo quanto abbiamo.
E' impensabile che tutte le regioni abbaino un riparto fiscale di 9/10, perché lo stato andrebbe a rotoli.
E' impensabile che la VDA non partecipi alla riduzione del debito nazionale.
Ciò su cui, invece, bisognerebbe puntare, è sulla particolarità del nostro territorio - che in qaunto montano - è oggettivamente più svantaggiato di altre zone dell'Italia. Secondo me la redistribuzione va ovviamente fatta in primis in favore delle zone più povere, ma anche verso zone che, territorialmente presentano degli squilibri e degli svantaggi notevoli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Gio Apr 05, 2007 12:03 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Fulvio ha scritto:

1. E' impensabile che tutte le regioni abbiano un riparto fiscale di 9/10, perché lo stato andrebbe a rotoli.
2. E' impensabile che la VDA non partecipi alla riduzione del debito nazionale.

Ciò su cui, invece, bisognerebbe puntare, è sulla particolarità del nostro territorio
- che in quanto montano - è oggettivamente più svantaggiato di altre zone dell'Italia.


Secondo me la redistribuzione va ovviamente fatta in primis in favore delle zone più povere, ma anche verso zone che,
territorialmente presentano degli squilibri e degli svantaggi notevoli.


Infatti, anche il cittadino comune, molte volte non riesce a capacitarsi,
quando per andare ad esempio a Pila per lavoro (e non sempre per sciare), lui che abita ad Aosta e ha Pila a 800 metri in linea d'aria, se deve prendere un mezzo, deve farsi 20Km di strada tutta in salita. Il concetto è trasferibile in ogni altra località valdostana dove la viabilità principale è a fondo valle. Per risalire verso i centri abitati delle valli laterali, la strada è unica, perciò come dice la canzone, 20 km all'andata e 20 al ritorno. Un altro onere, riferito sempre al territorio, io che lavoravo in una azienda di servizi, era il tempo morto che ogni squadra d'intervento localizzata in un baricentro territoriale, aveva nei confronti di un'altra squadra operante su un territorio, magari confinante, quello piemontese. Noi Valdostani, nei confronti di una gestione direzionale unica (situata a Torino), eravamo sempre i più penalizzati. Nei tempi, nei mezzi, nelle spese, nelle manutenzioni e soprattutto alla fine nella qualità. Potrei continuare, ma credo che questo confermi ciò che Fulvio ci ha presentato.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 49
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Gio Apr 05, 2007 12:16 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

giorgio ha scritto:
Fulvio ha scritto:

1. E' impensabile che tutte le regioni abbiano un riparto fiscale di 9/10, perché lo stato andrebbe a rotoli.
2. E' impensabile che la VDA non partecipi alla riduzione del debito nazionale.

Ciò su cui, invece, bisognerebbe puntare, è sulla particolarità del nostro territorio
- che in quanto montano - è oggettivamente più svantaggiato di altre zone dell'Italia.


Secondo me la redistribuzione va ovviamente fatta in primis in favore delle zone più povere, ma anche verso zone che,
territorialmente presentano degli squilibri e degli svantaggi notevoli.


Infatti, anche il cittadino comune, molte volte non riesce a capacitarsi,
quando per andare ad esempio a Pila per lavoro (e non sempre per sciare), lui che abita ad Aosta e ha Pila a 800 metri in linea d'aria, se deve prendere un mezzo, deve farsi 20Km di strada tutta in salita. Il concetto è trasferibile in ogni altra località valdostana dove la viabilità principale è a fondo valle. Per risalire verso i centri abitati delle valli laterali, la strada è unica, perciò come dice la canzone, 20 km all'andata e 20 al ritorno. Un altro onere, riferito sempre al territorio, io che lavoravo in una azienda di servizi, era il tempo morto che ogni squadra d'intervento localizzata in un baricentro territoriale, aveva nei confronti di un'altra squadra operante su un territorio, magari confinante, quello piemontese. Noi Valdostani, nei confronti di una gestione direzionale unica (situata a Torino), eravamo sempre i più penalizzati. Nei tempi, nei mezzi, nelle spese, nelle manutenzioni e soprattutto alla fine nella qualità. Potrei continuare, ma credo che questo confermi ciò che Fulvio ci ha presentato.


Concordo sia con Giorgio che con Fulvio, ma non parlatemi di buoni benzina, per favore.
A che punto siamo con l'idrogeno e i mezzi elettrici, si sta lavorando alle leggi che si dovranno occupare di questi temi?

_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Fulvio








Registrato: 19/01/07 17:18
Messaggi: 59
Fulvio is offline 






MessaggioInviato: Gio Apr 05, 2007 12:17 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Si è esattamente ciò che intendevo.
In chiaro: non sopporto i piagnistei regionali del "Roma Ladrona" peggio del Bossi tempi che furono e, sinceramente, il catastrofismo dei comunicati ansa mi è parso fuori luogo.
Diverso il discorso se, in sede di predisposizione di un federalismo fiscale, noi valdostani facciamo notare le rali penalizzazioni che abbiamo senza vittimismi di maniera.
Ma gli svantaggi morfologici investono tutta la nostra vita quotidiana.
Ipotizzare di trovare una soluzione allo spopolamento delle montagne significa intervenire sui villaggi di montagna, ricreando le comunità territoriali con servizi sul territorio e vicini.
In chiaro: è ovvio che il 60% della popolazione valdostana abita tra Aosta e la sua cintura (la plaine) poiché qui trova tutto. Chi invece abita in montagna, deve necessariamente scendere fino a valle per ogni minima cavolata.
Ed allora lo spopolamento - anzi il ripopolamento dei villaggi di montagna - si ottiene creando servizi sul posto, ma per fare questo c'è bisogno di notevoli fondi.
In chiaro: se maometto non va alla montagna è la montagna che va da maometto.

Per tornare al discorso. Non credo che sia corretto strapparsi i vestiti ogni qual volta si discute di riparto di risorse tra stato e regione. Io credo che qualcosa dovremo dare se vogliamo avere in cambio delle risorse che ci permettano di colmare il nostro deficit territoriale.
Se poi le critiche sono rivolte al metodo più che al merito, allora posso anche essere d'accordo, anche se le grida di attentato allo stauto mi paiono francamente eccessive.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
faustocoppi








Registrato: 08/01/07 17:44
Messaggi: 201
faustocoppi is offline 






MessaggioInviato: Gio Apr 05, 2007 12:40 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La benzina, l'idrogeno, l'auto a carbonella, l'elicottero sono mezzi che noi dobbiamo impiegare comunque per raggiungere una località valdostana. Sfido voi tutti ad andare a Pontboset tranquillamente in bicicletta, magari continuare sino a Champorcher...Io potrei farlo, ma voi... Dunque il problema viabilità, tempo, costi è enorme rispetto ad altre realtà collinari o di pianura. Gli stessi problemi si riverberano sulla produttività di una qualunque cultura erborea, fruttifera, cerealicola ecc...
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

faustocoppi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Gio Apr 05, 2007 3:21 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Caro Fulvio non ho dubbi sulle tue capacità ne è dimostrazione quanto ci hai detto sulle proposte referendarie ma invece io in materia fiscale sono un vero disastro e quindi....
Per quello che riguarda i soldi datici da Roma credo che spesso siano stati mal spesi e sicuramente chiudere un pò i rubinette farebbe solo del bene dall'altra parte oltre alle difficoltà che tu hai evidenziato vorrei ricordare che non possiamo nemmeno dimenticare che questa Regione ha anche mille competenze che altri non hanno quindi è giusto dare ai più poveri ma facciamo bene i conti.
Vorrei poi invitarti, appena riesci, a rispondermi a quanto ti ho scritto nel post PARTITO DEMOCRATICO a pagina 5. Intanto stò in attesa di tue delucidazioni in merito all'art. incriminato che sembra già comunque voglia essere rivisto...in quanto io so bene di non avere le capacità sufficienti per poterlo analizzare.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Gio Apr 05, 2007 4:07 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

erika ha scritto:
Caro Fulvio non ho dubbi sulle tue capacità ne è dimostrazione quanto ci hai detto sulle proposte referendarie, ma invece io in materia fiscale sono un vero disastro e quindi....[..]
...in quanto io so bene di non avere le capacità sufficienti per poterlo analizzare.


Laughing Laughing
Dai Erika, per favore, lascia a me la palma del permoloso... Rolling Eyes

Fulvio è un amico e Vive con noi ... Cool

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Fulvio








Registrato: 19/01/07 17:18
Messaggi: 59
Fulvio is offline 






MessaggioInviato: Gio Apr 05, 2007 5:07 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

giorgio ha scritto:
erika ha scritto:
Caro Fulvio non ho dubbi sulle tue capacità ne è dimostrazione quanto ci hai detto sulle proposte referendarie, ma invece io in materia fiscale sono un vero disastro e quindi....[..]
...in quanto io so bene di non avere le capacità sufficienti per poterlo analizzare.


Laughing Laughing
Dai Erika, per favore, lascia a me la palma del permoloso... Rolling Eyes

Fulvio è un amico e Vive con noi ... Cool


Contraccambio per l'amicizia. Vive le coin démocratique Wink
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 49
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Gio Apr 05, 2007 5:09 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

faustocoppi ha scritto:
La benzina, l'idrogeno, l'auto a carbonella, l'elicottero sono mezzi che noi dobbiamo impiegare comunque per raggiungere una località valdostana. Sfido voi tutti ad andare a Pontboset tranquillamente in bicicletta, magari continuare sino a Champorcher...Io potrei farlo, ma voi... Dunque il problema viabilità, tempo, costi è enorme rispetto ad altre realtà collinari o di pianura. Gli stessi problemi si riverberano sulla produttività di una qualunque cultura erborea, fruttifera, cerealicola ecc...


e quindi continuiamo ad inquinare perchè "...il problema viabilità, tempo, costi è enorme rispetto ad altre realtà collinari o di pianura..."?
Ma che razza di ciclista sei?!

_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Gio Apr 05, 2007 5:23 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

VIVE L'AIR DEMOCRATIQUE.....
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
carmelo.pace







Età: 49
Registrato: 04/01/07 12:34
Messaggi: 265
carmelo.pace is offline 

Località: Chàtillon
Interessi: Tutto quello che mi piace
Impiego: CIGS


MessaggioInviato: Gio Apr 05, 2007 5:58 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

YES OF COURSE, I'M SORRY...

KISSES AND EMBRACES FOR ALL!!!

KIND REGARDS

_________________
Carmelo Pace


Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> TEMATICHE DEL LAVORO, ECONOMIA, FINANZA Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





AREA DEMOCRATICA topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008