Indice del forum

AREA DEMOCRATICA

BLOG: http://www.areademocratica.blogspot.com/

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

L'ennesimo squallido episodio
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> DIRITTI E PARI OPPORTUNITA'
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Ven Gen 16, 2009 10:34 pm    Oggetto:  L'ennesimo squallido episodio
Descrizione:
Rispondi citando

Ecco come è ridotta l'Itaglia...
dal Corriere della sera

Imperia, disabile cacciata da un negozio
Il direttore, quando si è accorto della carrozzina elettrica, le ha detto di uscire. Un'amica ha chiamato i carabinieri
IMPERIA - L'unico suo torto era quello di essersi presentata in negozio a bordo di una carrozzina elettrica. Così il direttore dell'Obs di Imperia ha deciso di metterla fuori dalla porta. Protagonista dell'episodio è una ventunenne, Annarita Marino, abitante a Diano Marina, costretta sin dalla nascita su una carrozzina. Giovedì pomeriggio ha deciso di andare con le amiche al centro commerciale per fare compere. Un addetto della sicurezza le ha aperto la porta e l'ha fatta entrare, mentre il direttore, poco dopo, quando si è accorto della carrozzina, si è rivolto alla ragazza e le ha detto di uscire. In segno di protesta sono usciti anche gli altri clienti. Sono poi intervenuti i carabinieri chiamati da un'amica della giovane disabile. Quest'ultima non ha voluto presentare denuncia. «Ritengo sia stato sufficiente un rimprovero dei carabinieri - ha detto -, anche se questo fatto mi lascia amareggiata».

Crying or Very sad

E questi sarebbero gli "Imprenditori", quelli che devono "rimetterci in piedi".....
Poi quando uno li vorrebbe in galera, gli si dà addosso come un "intollerante di sinistra"

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Ven Gen 16, 2009 10:34 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
dario m. carmassi








Registrato: 23/11/08 16:24
Messaggi: 40
dario m. carmassi is offline 




Sito web: http://spigolandodidar...

MessaggioInviato: Dom Gen 18, 2009 10:37 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

L'ideologia offusca le menti e confonde le persone.

Direttore vuol dire dipendete, non titolare quindi neanche imprenditore!

Gratta, gratta saltano fuori le incrostazioni. come dei rigurgiti di un passato massimalista.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Dom Gen 18, 2009 12:36 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

dario m. carmassi ha scritto:
L'ideologia offusca le menti e confonde le persone.

Direttore vuol dire dipendete, non titolare quindi neanche imprenditore!

Gratta, gratta saltano fuori le incrostazioni. come dei rigurgiti di un passato massimalista
.


RISPONDO COSI':

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Citazione:
Direttore operativo
Il direttore operativo, termine che traduce l'inglese chief operating officer o chief operations officer (COO), è (*)un manager , posto alle dirette dipendenze dall'amministratore delegato, con responsabilità di coordinamento e ottimizzazione di tutte le attività operative e progettuali di una azienda per renderle più efficaci e funzionali ai fini del business.

Nelle imprese italiane il titolo di direttore operativo è usato raramente poiché il manager in questione porta di solito il titolo di direttore generale.


(*)Un manager (dall'inglese to manage, 'gestire, coordinare') è una persona che nell'azienda (sia essa pubblica o privata) ha la responsabilità del management, ossia del processo di definizione degli obiettivi aziendali e di guida della gestione aziendale verso il perseguimento di tali obiettivi, attraverso l'assunzione di decisioni sull'impiego delle risorse disponibili e, in particolare, delle risorse umane. Il termine management indica anche l'insieme dei manager di un'azienda.

In italiano sinonimo di manager è dirigente
. Tuttavia questo termine ha anche un significato più specifico, indicando il lavoratore preposto alla direzione di un'azienda, privata o pubblica, oppure di una parte di essa, che esplica le sue funzioni con autonomia decisionale, al fine di promuovere, coordinare e gestire la realizzazione degli obiettivi aziendali. Così inteso, il dirigente svolge tipicamente funzioni manageriali ma non tutti coloro che svolgono tali funzioni sono dirigenti.

"Quando il giusto indica il cielo lo stolto osserva il dito"
E’ nei brani di saggezza più conosciuti al mondo e proviene da credenze egiziane e poi trasfuso nella cultura ebraica, romana ecc.. Credo che in parole povere voglia dire questo: il saggio riesce a vedere cose che lo stolto non comprende ed ogni suo sforzo per indicargli quella via, è inutile. Perché lo stolto non saprà guardare oltre il dito del saggio che essendo tale vede la luna.

Il significato è lampante... gli uomini guardano più ai beni terreni che a fare del bene sulla Terra. Ricordati che devi morire è la sua versione medievale!

Caro Dario tu ti sei rivolto a me credo ingiustamente e con un certo livore, scrivendomi e addebitandomi di rigurgito massimalista e pensi d’essere nella posizione privilegiata di poter giudicare tutti e chiunque che non siano della tua idea. Buon per te d’avere questa sicurezza e questa autostima personale per avere capito tutto. Ancora oggi invece il sottoscritto si mette quotidianamente in discussione anche con se stesso.

Caro Dario le persone stolte a volte restano a galleggiare sulla superficie – guardando il dito - e magari non vedendo l’enorme imbecillità di quell’uomo che ad Imperia ha cacciato la disabile dal centro commerciale. Invece non bisogna perdere di vista la meta specificando come fai tu essenzialmente che questo uomo non è un dirigente, ma un dipendente. Imparate a specchiarvi nell'immensità della luna continuando a guardare chi glie la indica. Ti prego non guardare me, io sono nessuno, ma seppur con una mano di vernice superficiale, io mi sono protetto da certi abbagli che tu invece continui a prendere. Il “saggio” dunque indica quale sia la strada da seguire e spinge verso cose più grandi mentre lo stolto non vede aldilà del suo dito. Spero di esserti stato utile.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
dario m. carmassi








Registrato: 23/11/08 16:24
Messaggi: 40
dario m. carmassi is offline 




Sito web: http://spigolandodidar...

MessaggioInviato: Lun Gen 19, 2009 9:54 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Non credo utile proseguire in questa diatriba ma questo non l'ho scritto io:

"E questi sarebbero gli "Imprenditori", quelli che devono "rimetterci in piedi".....
Poi quando uno li vorrebbe in galera, gli si dà addosso come un "intollerante di sinistra"

qualche volta basterebbe dire: scusate ho sbagliato.

A me capita, ma io non sono tra quelli che sono sempre dalla parte dei giusti, evidentemente!


Con questo termino, addio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Lun Gen 19, 2009 12:49 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

dario m. carmassi ha scritto:
Non credo utile proseguire in questa diatriba ma questo non l'ho scritto io:

"E questi sarebbero gli "Imprenditori", quelli che devono "rimetterci in piedi".....
Poi quando uno li vorrebbe in galera, gli si dà addosso come un "intollerante di sinistra"

qualche volta basterebbe dire: scusate ho sbagliato.

A me capita, ma io non sono tra quelli che sono sempre dalla parte dei giusti, evidentemente!


Con questo termino, addio.


...nel qual caso io sarei pronto a chiedere scusa, alla sola condizione che si smetta di accusare pervicacemente gli altri e solo gli altri di sbagliare. Avrei apprezzato enormemente un fatto, e cioè che prima di aprire e chiudere la diatriba, questa non fosse nata esclusivamente su di un preconcetto politico, parlando di "gratta, gratta e saltano fuori le incrostazioni, come dei rigurgiti di un passato massimalista. Nè tantomeno che l'ideologia offusca le menti e confonde le persone". Avrei sicuramente abbracciato un pensiero di tolleranza e di solidarietà nei confronti di una disabile e in quanto tale cacciata fuori dal supermercato di Imperia.

Questo è il concetto principale del discorso, questa è l'azione del direttore da condannare subito, senza e senza ma. Il resto, il dire che il direttore è un dipendente, che l'ideologia offusca le menti è solo fuffa...Quando non ci saranno più queste contestazioni, ma si guarderà in faccia alla realtà, anche se è dolorosa e squalificante per chi non la vuole accettare...sarà sempre troppo tardi. Dopodichè le mie scuse sono qui a disposizione di tutti quegli esseri sensibili che vogliono condannare prima il "massimalismo", anteponendolo al pregiudizio discriminatorio. È un malinteso di fondo. Il pregiudizio sull'handicap fa riferimento ad un sistema simbolico definibile come cultura dello scarto e funziona come anestetico della coscienza.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
emilio







Età: 39
Registrato: 03/01/07 18:31
Messaggi: 173
emilio is offline 






MessaggioInviato: Lun Gen 19, 2009 5:49 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

è un caso che da fastidio a pelle e per questo ho voluto approfondire.
sicuramente c'è un buco normativo, come c'è per le bici elettriche.
(possono o non possono andare sulle piste ciclabili?
sono velocipedi o ciclomotori? il confine è labile.)

ma se chi va con la bici elettrica ha le "gambe buone" e
quando va al centro commerciale la lascia fuori,
chi è costretto su di una carrozzina non ha scelta.
la carrozzina elettrica immagino sia per questa ragazza
da una parte fonte di libertà e di una più ampia autonomia,
ma al tempo stesso si trasforma in ostacolo quando succedono cose del genere.

il Direttore del centro-commerciale si difende dicendo
che una carrozzina elettrica essendo equipaggiata di motore
va equiparata ad un ciclomotore e per tanto non poteva lasciarla circolare liberamente.
c'è l'aspetto normativo, ma c'è anche l'aspetto umano ed il buonsenso,
quando in gioco c'è la limitazione delle libertà di una persona.

chi ha disabilità fisica, ma non psichica
essendo perfettamente in grado di intendere e di volere
immagino gradirebbe essere trattato come una persona "normale"
(anche se trovo che il concetto di normalità sia molto relativo) Confused
non pretendono di essere una casta di PRIVILEGIATI
per cui se la ragazza si fosse comportata in modo da creare pericolo per gli altri avventori
sarebbe stato giusto redarguirla e magari anche allontanarla come si sarebbe fatto con CHIUNQUE ALTRO;

e penso a quei ragazzi coi pattini che sfrecciano
a gran velocità tra la gente nei grossi centri commerciali
e tra l'altro sono dei dipendenti che fanno delle commissioni ... Shocked

ma guardiamo all'aspetto positivo della vicenda
quello che mi ha "scaldato il cuore" e che mi ha fatto capire che
la nostra società non è così irrecuperabilmente individualista come la si dipinge
ed è il fatto che i clienti hanno preso le parti della ragazza disabile
segno questo che non stava proprio dando fastidio a nessuno e
poi l'umiltà, la sensibilità di quella ragazza che
non ha nemmeno voluto fare un esposto ai Carabinieri
nei confronti del Direttore probabilmente per non creargli ulteriori problemi ...
persone "normodotate" si sarebbero fatte pagare i "danni esistenziali" ...
PENSIAMOCI SU Smile

_________________
"vola come una farfalla e pungi come un'ape" > Muhammad Alì

"l'elefante cerca invano di raccogliere i granelli di zucchero sparsi tra la sabbia,
ma la formica li potrà raccogliere facilmente" > Kabir
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Lun Gen 19, 2009 6:56 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Io non sono un politico subito pronto a rilasciare dichiarazioni banali, scontate, come ha creduto Dario Carmassi, addirittura in grado di ingigantire la questione e renderla piu’ crudele pur di cavalcarla. Anzi. Ma neppure per un attimo voglio considerare l’ipotesi che il direttore OVS, che tanto sveglio non deve essere, non avesse capito di trovarsi di fronte ad una ragazza diversamente abile. Una persona al seguito di Annarita Marino ha risposto al direttore, che aveva minacciata di querela la povera ragazza portatrice di handicap.... "Vorrei che avesse anche lei una figlia disabile, per capire cosa significa". E lui ha subito minacciato querele.

Meditate amici, meditiamo su queste parole…..ha minacciato di querelare la povera ragazza portatrice di handicap che ha avuto la colpa di entrare nel negozio con un ausilio, non potendo camminare con le proprie forze. Che ne pensate? Pensate quel che penso io? Ma il querelato deve essere lui, deve rispondere di questi grvissimi atti. Credo che la legge punisca e sanzioni in modo efficace chi maltratta e caccia da luoghi pubblici o aperti al pubblico i portatori di handicap! Speriamo che fatti come questo non accadano mai più. Apriamoci alla solidarietà.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
erika








Registrato: 04/01/07 08:32
Messaggi: 786
erika is offline 






MessaggioInviato: Mar Gen 20, 2009 3:49 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Non posso che sottoscrivere ogni parola di Giorgio ed Emilio.
Piena solidarietà alla ragazza e condanna di questo vile atteggiamento.
Che sia il direttore, il custode o un semplice cliente poco importa.
La gravità del gesto è inaudita!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
kaiyara








Registrato: 02/05/13 08:53
Messaggi: 1
kaiyara is offline 






MessaggioInviato: Gio Mag 02, 2013 8:56 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Apprezzo tutti i messaggi in questo forum ... grazie a tutti ... Avere una buona giornata.
_________________
actualtests

648-244

642-618

642-263

OG0-091

350-040

000-450

E20-002
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> DIRITTI E PARI OPPORTUNITA' Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





AREA DEMOCRATICA topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008