Indice del forum

AREA DEMOCRATICA

BLOG: http://www.areademocratica.blogspot.com/

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

CGIL scuola.
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> ISTRUZIONE
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 7:42 pm    Oggetto:  CGIL scuola.
Descrizione:
Rispondi citando

AostaSera.it 06/03/2012 ha scritto:
Rinvio delle elezioni RSU, per la Cgil “in ballo c’è il controllo della Regione sulla scuola”
Aosta - Per il sindacato, la decisione presa da CISL, SNALS e SAVT rappresenta “un errore clamoroso, che sottovaluta la volontà di esprimersi dei lavoratori”. Cgil ha ribadito la sua posizione contraria: "I diritti degli insegnanti non possono essere negati".
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

L'incontro della Cgil sul rinnovo delle RSU

Per tre giorni, fino a domani, in tutta Italia si vota per il rinnovo delle Rappresentanze Sindacali Unitarie nelle scuole. Non in Valle d’Aosta, però: i sindacati regionali di categoria CISL, SNALS e SAVT, ad eccezione della Flc-CGIL, hanno infatti sottoscritto con l'Agenzia Regionale per le Relazioni Sindacali un accordo per il rinvio delle elezioni nella nostra regione.

“Secondo le altre OO.SS. – ha spiegato questo pomeriggio Katya Foletto, segretario regionale Flc-Cgil, durante un incontro pubblico – il momento sarebbe inopportuno, in vista anche del dimensionamento previsto per il prossimo anno, che riguarderà però soltanto due scuole, e di una futuribile e fumosa trattativa sulle prerogative sindacali da avviare a livello regionale”.

La Flc-Cgil ha voluto invece ribadire la sua posizione contraria, ricordando che i diritti degli insegnanti non possono essere negati. “Le attuali RSU sono in carica dal 2006 – ha continuato Foletto – vale a dire da due mandati: la necessità di operare un necessario ricambio, soprattutto nel caso delle RSU decadute o pensionate, è evidente. Riguardo alla trattativa con la regione poi, molti aspetti sono ancora da chiarire: ad esempio è necessario definire con precisione la figura del Rappresentante Sindacale Interno, che dovrebbe sostituire l’attuale RSU. Siamo sicuri che manterrà la sua indipendenza dai sindacati territoriali?”.

Se per il segretario della Cgil Funziona Pubblica, Domenico Falcomatà, la decisione presa da CISL, SNALS e SAVT rappresenta “un errore clamoroso, che sottovaluta la volontà di esprimersi dei lavoratori”, ancora più duro è stato l’intervento dell’ex segretario di categoria, Mauro De Luca, secondo il quale i veri motivi di tale scelta sarebbero più profondi. “E’ in atto un piano per far diventare la scuola una categoria come altre del pubblico impiego – ha commentato – aumentando da un lato il controllo della Regione sulla scuola e dall’altro diminuendo il ruolo dei sindacati nelle contrattazioni”.

A rilanciare il concetto ci ha pensato Marco Lo Verso, segretario regionale di Fp-Cgil, secondo il quale sarebbe in atto “un vero e proprio ricatto per portare la scuola verso un contratto regionale”. Per questo motivo la Cgil ha deciso che “assumerà tutte le iniziative opportune, anche a livello legale, per denunciare tale accordo e coinvolgere docenti e RSU”.


di Massimiliano Riccio


Che vergogna avere sindacati di questa fatta (CISL, SNALS e SAVT), sempre supini, sempre zerbini del potere unionista.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli


Ultima modifica di giorgio il Dom Lug 29, 2012 4:01 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 7:42 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mer Mar 07, 2012 11:36 am    Oggetto:  Pd-Scuola
Descrizione:
Rispondi citando

Semplificazioni, 10.000 assunzioni a scuola da lotto, birra e limoncello
Assunzioni in ruolo


da tuttoscuola.com

Le commissioni Affari costituzionali e Attività produttive della Camera hanno approvato un emendamento del Pd che prevede che l’organico delle scuole aumenti di ulteriori 10 mila posti, tra personale docente ed ata, a partire dall’anno scolastico 2012/2013. La norma, a prima firma Ghizzoni e Coscia, prevede la stabilizzazione dell’organico per almeno tre anni. Il piano delle assunzioni verrà deciso con un successivo piano del governo “magari - spiega Coscia – attraverso concorsi“. La norma, continua la deputata, “consentirà di avere più personale per garantire servizi importanti per le famiglie come il tempo pieno“.

Per coprire gli oneri derivanti è stata prevista una copertura di 350 milioni di euro all’anno, a decorrere dal 2012. Duecentocinquanta milioni verranno presi da un aumento delle tasse sui giochi come il lotto e l’enalotto, ossia quelli che prevedono il gioco a montepremi o vincite in denaro. Sarà il ministero dell’Economia assieme all’amministrazione autonoma dei monopoli di Stato con propri decreti a decidere le modalità.

Cento milioni di euro, sempre a decorrere dal 2012, verranno trovati, invece, con un aumento delle accise su birra, prodotti alcolici intermedi (la cui gradazione alcolica non proviene interamente da fermentazione come i vini aromatizzati e liquorosi, per esempio il limoncello) e alcol etilico. I relatori si sono spaccati sulla norma. Stefano Saglia (Pdl) era contrario. Oriano Giovanelli del Pd a favore (è stato lui a scrivere le norme sulla copertura che sono state aggiunte all’emendamento Pd) e il governo si è rimesso all’Aula. Alla fine i sì sono stati 29, 13 i no. La Lega si è astenuta.

Soddisfazione dopo il voto è stata espressa in una nota congiunta da Manuela Ghizzoni e dalla Responsabile Scuola segreteria Pd Francesca Puglisi, che sottolineano “inversione di tendenza” verso maggiori investimenti nell’istruzione, in particolare sul sostegno e l’ampliamento del tempo scuola.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Mer Mar 07, 2012 11:56 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Il costo della stabilizzazione è di 350 milioni all’anno
Parere contrario di Palazzo Chigi. Garantirebbe l’autonomia scolastica

07/03/2012
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

FLAVIA AMABILE
ROMA

Doccia fredda sulle speranza di 10 mila prof precari. Birra, alcol e giochi non sono sufficienti a coprire le loro assunzioni. Erano già pronti a brindare, le commissioni Affari Costituzionali e Attività Produttive della Camera avevano dato il via libera all’assunzione, il primo stop ai tagli del personale nella scuola da almeno quattro anni a questa parte. Anche il Pd era pronto a cantare vittoria perché la notizia del tutto insperata arriva da un emendamento presentato dal partito di Bersani.

In realtà dopo un pomeriggio di annunci e di grande speranza in serata è arrivata la doccia fredda. Il passaggio successivo, quello in commissione Bilancio, è stato fatale per i 10 mila prof che si preparavano a guadagnare la tanto attesa cattedra. Il governo ha mostrato dei dubbi sulla copertura economica e quindi si è deciso di rinviare la modifica alla Commissione Industria per un nuovo esame. L’emendamento approvato dalla Commissione Industria prevedeva come copertura l’aumento delle tasse su birra e alcolici di media gradazione e un aumento del gettito dai giochi. Il governo nella Commissione di merito aveva dato parere favorevole, invece in serata al Bilancio ha cambiato atteggiamento e con il sottosegretario al Tesoro Gianfranco Polillo ha mostrato le sue perplessità.

Dopo una lunghissima discussione si è prima deciso di accantonare l’emendamento per rinviarlo ad un nuovo esame stamattina, prima dell’inizio della discussione sul decreto da parte dell’Aula di Montecitorio. Ma questo non avrebbe permesso di superare l’ostacolo, a meno di trovare una nuova copertura. È stato quindi deciso di rinviare alla Commissione Industria l’emendamento, saranno loro a decidere se l’assunzione può proseguire l’esame oppure no.

Assunzioni congelate di sicuro per una notte, quindi. Che cosa succederà davvero lo si capirà solo stamattina quando le commissioni competenti poche ore prima dell’arrivo in aula del decreto, riprenderanno in mano il dossier alla ricerca di nuove fonti di copertura anche se era già stato calcolato che i soldi per coprire l’operazione (350 milioni l’anno dal 2012-2013) potevano arrivare da un aumento delle tasse sui giochi a montepremi o vincite in denaro (250 milioni ma sarà il ministero dell’Economia assieme ai Monopoli a decidere come) e dalle accise su birra e alcolici (100 milioni).

La norma congelava di fatto l’organico a quello in vigore nell’anno scolastico vigente (2011-2012): 724 mila cattedre per gli insegnanti e 233.100 posti per il personale ausiliario, tecnico e amministrativo. In questo modo - hanno spiegato Manuela Ghizzoni, capogruppo Pd in VII Commissione alla Camera, e Francesca Puglisi, responsabile scuola del partito - verrà bloccato il trascinamento dei tagli decisi sotto la gestione Gelmini nella scuola primaria e alle superiori.

Venivano poi aggiunti ulteriori 10mila posti per attività di recupero, di integrazione e sostegno agli alunni con bisogni educativi speciali anche per estendere il tempo scuola, in particolare alla primaria e alle medie. Confermate finora le altre novità per il mondo della scuola previste dagli emendamenti al dl sulle semplificazioni. Chi ha superato il concorso per dirigente scolastico, ma non è rientrato nel contingente del corso di formazione, saràimmesso in ruolo con un corso di formazione e superamento di un colloquio selettivo. E nasce la scuola sperimentale di dottorato internazionale Gran Sasso science institute (Gssi) per «rilanciare lo sviluppo dei territorio terremotati dell’Abruzzo». La scuola sarà operativa a partire dal 2013-14 in via sperimentale.


Allora del Pd non bisogna fidarsi? Ieri su tutti i quotidiani, la Repubblica in testa, i 10mila posti in più in organico, da utilizzare per le attività di recupero, venivano sbandierata come una grande conquista del Pd. Tale comunicazione era stata salutata dal mondo della scuola come un forte segnale di cambiamento e invece il sottosegretario al Tesoro Polillo ha riportato tutti coi piedi per terra: non c’è copertura finanziaria!

Figura barbina di una nostra vecchia conoscenza, che per carità in fatto di comunicazione è brava, un po' meno meno nel conquistare le cose. Tuttavia non è detta ancora l’ultima parola, per finanziare l’operazione occorrono circa 350 milioni di euro annui e le sole accise su birra, alcolici e lotterie non bastano. Noi un suggerimento da dare al ministro del Tesoro per reperire tali risorse lo abbiamo: abbassare drasticamente gli stipendi a parlamentari e a dirigenti e funzionari, con tali risorse finanziare l’Istruzione, il vero bene rifugio per uno Stato!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> ISTRUZIONE Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





AREA DEMOCRATICA topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008