Indice del forum

AREA DEMOCRATICA

BLOG: http://www.areademocratica.blogspot.com/

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

“Mio padre, Che Guevara”
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> DIRITTI E PARI OPPORTUNITA'
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
giorgio








Registrato: 06/01/07 01:27
Messaggi: 4558
giorgio is offline 

Località: Aosta




MessaggioInviato: Lun Mag 18, 2009 12:39 am    Oggetto:  “Mio padre, Che Guevara”
Descrizione:
Rispondi citando

“Mio padre, Che Guevara”

Pont-Saint-Martin.
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


[FIRMA]DANIELA GIACHINO
PONT-SAINT-MARTIN
L’unico tratto che ricordi il volto del padre sono gli occhi scuri, dal taglio allungato. Aleida Guevara, la figlia del Che, è una signora dal viso simpatico che nella vita fa il medico, il mestiere di suo padre prima che diventasse il più celebre comandante rivoluzionario della Storia. E nel tempo libero scrive libri, che in Italia non sono ancora stati tradotti. La figlia del Che sarà ospite del Centro culturale di Villa Michetti a Pont-Saint-Martin domani alle 21. Parlerà della situazione di Cuba e racconterà del padre, figura importante che ha dominato la sua vita. Quel comandante che Aleida Guevara rivede nei ragazzi che sfilano nelle piazze dei Paesi occidentali con il volto del Che sulla maglia. «Per me il Che era mio padre e non un mito. E quando vedo i ragazzi con le magliette penso sia una moda. Poi se li sento parlare mi rendo conto che anche loro si battono per un mondo più giusto, più solidale, ritrovo le battaglie di mio padre, ritrovo l’uomo Ernesto Che Guevara, e non un volto su una maglietta» ha detto la figlia Aleida.
E’ in Italia ospite dell’associazione toscana Rete Radié Resch che si occupa di solidarietà internazionale. E’ l’unica dei figli del Che a essere impegnata politicamente sulle orme del padre, in particolare con il movimento no-global dell’America Latina e con il movimento Senza Terra del Brasile, e lavora in un ospedale pediatrico all’Avana che sta cercando di ristrutturare. In particolare, all’estero chiede farmaci, aghi per iniezioni sottocutanee e altro materiale che a Cuba, causa l’embargo americano, ancora non si trovano. Infatti nel suo paese, dove l’aspirina non esiste, il raffreddore si cura con le radici bollite di una pianta dal nome esotico che cresce a Cuba.
Nell’ospedale dove lavora, la macchina per i raggi X ha più di quarant’anni. E anche se il padre lo ha perso quando era bambina e lo conosce grazie ai racconti della madre, nelle sue conferenze Aleida cerca di portare all’oggi il pensiero del Che, convinta che sia molto importante creare una rete di solidarietà tra i popoli. Secondo Aleida suo padre, più che un mito, «fu un uomo normale che si è dimostrato coerente nella vita e nell’impegno politico e sociale. L’immagine di mio padre è importante per la forza e la capacità di smuovere gli animi di tante persone nel mondo». Quando le è stato chiesto quale sarebbe il pensiero di suo padre oggi, ha risposto: «E’ difficile sapere cosa direbbe una persona che non c’è più, ma se negli anni Sessanta diceva che contava solo il popolo vietnamita, in questi anni avrebbe detto che a contare è solo il popolo iracheno».

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Aleida, figlia del comandante rivoluzionario più celebre della storia sarà domani sera a Villa Michetti per raccontare la figura e il pensiero politico del padre

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

«Guai se i giovani di oggi dovessero crescere nell'ignoranza, come noi della "generazione del Littorio".
Oggi la libertà li aiuta, li protegge. La libertà è un bene immenso, senza libertà non si vive, si vegeta»
Nuto Revelli
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Lun Mag 18, 2009 12:39 am    Oggetto: Adv






Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> DIRITTI E PARI OPPORTUNITA' Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





AREA DEMOCRATICA topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008